Legenda Libri - Literary.it Catalogo Cerca Info

I Preludi vol. IV

Cod.: 677

Nel vol. IV de "I Preludi (dagli Scritti giovanili)" Pietro Nigro pubblica un altro atto unico "Il trionfo dell’amore". La commedia in questione ci aggrada particolarmente poiché dimostra come l’amore, sentimento primordiale nell’uomo, riesce sempre a trionfare, nonostante ostacoli e imposizioni; un messaggio quindi positivo che lo scrittore ha saputo ben interpretare. Una commedia piacevole, facilmente seguibile, con pochi ma fondamentali e ben delineati personaggi: una coppia di amici, le rispettive ragazze e due coppie di genitori che hanno organizzato un matrimonio di convenienza tra i loro figli. Caso vuole che la coppia di fidanzati volutamente formata forzando i loro desideri, viva in realtà un sentimento profondo verso altre due persone e i due uomini siano amici tra di loro. Proprio questa scoperta farà trovare la via d'uscita ai quattro giovani permettendo loro di parlare apertamente con i genitori dei futuri sposi. Pietro Nigro, con maestria e competenza, riesce a rendere un fatto apparentemente semplice costruito con un’ orchestrazione particolarmente geniale. Pochi i personaggi, una coppia di amici, le rispettive ragazze e due coppie di genitori che vogliono organizzare un matrimonio di convenienza, il tutto raccontato con una forma chiara e diretta, motivo per il quale, la commedia viene immediatamente compresa e stimata. Pietro Nigro è portato fin dalla tenera età alla passione per la poesia, per i racconti e le riflessioni, un autore eclettico, amato e considerato dalla critica; un letterato che lascia in ogni suo scritto una modernità notevole.“Una realtà fragile, che confina con il sogno..”: così all’inizio del primo atto uno dei personaggi – Alfonso – definisce la condizione dell’amore frustrato, non attuabile perché minacciato da dettami e regole subite e non proprie. E’ proprio per rendere fattiva e concreta questa realtà, togliendola dalla dimensione dolcemente fantastica dell’ideale per trasferirla nella vita quotidiana, che i due giovani protagonisti escogitano uno stratagemma che possa consentire loro di proseguire il “sogno” rendendolo a tutti i costi una situazione reale e invincibile. Pietro Nigro utilizza la partitura teatrale per esprimere la volontà del riscatto giovanile, rispetto all’appassimento emotivo e valoriale di una generazione più adulta e disincantata, ma che noi riteniamo insieme all’autore, infinitamente più fragile di quella che precede.

NIGRO Pietro

Genere: poesia

€ 3,00 attualmete non disponibile

Poeti nella società, Napoli 2010, pp. 36.


© 1997/2012 - Libraria Padovana Editrice