Legenda Libri - Literary.it Catalogo Cerca Info

I colori dell'anima

Cod.: 328

Nota di Enrico Marco Cipollini.
Quando ho letto tale raccoltami è tornato alla mente un racconto autobiografico dell'Autice (ora in Racconti, Isernia 1996), e precisamente quando, per abbreviare il percorso per andare nella «sua» amata scuola, guadava un torrente e si presentava agli alunni con le scarpe in mano.Antonia Izzi Rufo è sempre biografíca, oserei affermare, nella sua lunga opera-narrativa, saggistica e poesia mantiene ancora quel rossore sulle guance che rivelano pudicizia:è una donna vera, solare che sa cogliere anche i momenti più delicati dell'animo come l'amore, la sensualità. E' soprattutto dinamica, colta e per questo abbisogna sempre di apprendere, spumeggiante nel suo essere. Sono doti che colpiscono come la sua curiosità tipicamente femminile (ma anche gli homines sono curiosi!) Abituata al lavoro, alla prassi, odia il grigiore di una vita monotona e piatta e pertanto sa cogliere ogni sfumatura dell'esistenza per rifuggere dallo spleen baudelairiano e il sognare diventa un rifugio; anzi, senza sogni l'uomo è un morto vivente. Onde si capisce quel suo sprint nell`azzurro (1'íncipit della raccolta) e l'odio del grigiore che la chiude e il suo sprone a sognare. Se dovessi paragonarla ad un poeta sotto tale aspetto, la vedrei allieva di Mimnermo: in lei come nel grande greco c'è poesia traboccante d'amore, di dolce sensualità ma anche quella sensibilità tutta moderna dei francesi -Baudelaire in primis - pur essendo, repetita juvant, Antonia Izzi Rufo solare e dinamica ma resta impotente nel prolungare la giovinezza e allora Lei la crea nuovamente contro l'opacità della noia e dell'odiato grigiore.Un plauso :a codesta anima che ha saputo dare il meglio sia nella civile convivenza che nell'arte. Un ad majora meritato.

IZZI RUFO Antonia

Genere: poesia

€ 9,30 attualmete non disponibile

Venafro 2000, pp. 96


© 1997/2012 - Libraria Padovana Editrice