Legenda Libri - Literary.it Catalogo Cerca Info

Tra funerali e sottane

Cod.: 343

Dalla prefazione di Antonio Spagnuolo.
L'ironia, quando è ben giocata nel verso, diviene essa stessa poesia, nel ritmo e nella musicalità, entro la quale il sorriso riesce a guizzare unitamente alla parola. "Tra funerali e sottane | nessun vizio è perduto."
Il superamento del pensiero, quel pensiero debole che tutti amiamo concederci nelle pause dell'ombra, cerca di amplificare le scelte emotive, che la ri-creazione della memoria considera operazione solipsistica. Così che, abolendo le dimensioni dello spazio e del tempo, l'inconscio ripiega sul linguaggio non strutturato, per affondare nelle metafore e nel gioco degli ostacoli. Un istante vale più di una storia, e Nevio Nigro, escolando con arguzia il Sacro con il profano, offre al lettore pagine di serena "ghiottoneria" centellinando ricordi di gioventù, quando l'amore divampa tra gonne lampeggianti e rovistando fra le perplessità attuali, quando l'età concede quasi soltanto tentennamenti e silenzi.
...
E più avanti, quasi a conclusione della silloge: "Prima o poi | giunge un tempo | in cui parlare | o tacere | è lo stesso."

Su questo terreno lucidamente "ambiguo" Nevio Nigro muove i suoi ricordi, le sue amarezze, le sue speranze, creando incastri e situazioni di palpitante vivacità, continuamente immerso e riemerso in quella scia che la sua ricca poesia gli ha concesso da diversi anni. Limpidi passaggi rafforzano il legame letterario alla esattezza della scrittura, così che i suoi versi si armonizzano e si intrecciano con elegante fattura, elaborando la vera originalità lirica del suo dettato.

NIGRO Nevio

Genere: poesia

€ 8,50 attualmete non disponibile

Torino 2003, pp. 72


© 1997/2012 - Libraria Padovana Editrice