Servizi
Contatti

Eventi


Informazioni
Ricerca
Autori
Gruppi Letterari
Riviste Letterarie

Andrino Botelho

Ana Maria (Manica, Mozambico), poetessa, vive a Ginevra. Ha pubblicato il libro Dall’esilio... (2002, prefazione di A. Gnisci).

Sulla sua attività letteraria hanno scritto, tra gli altri: G. De Santi «A.B. esprime in fatto la nostalgia della vita fuggitiva e per lei svanita di un paese d’origine quasi sospeso in aria. Racconta anche il disagio della separatezza e della lontananza soprattutto nelle bianche e ovattate città paludi (per usare una immagine che le appartiene) situate nel cuore gelido d’Europa. Ma lo scoramento che denunzia attraverso la poesia nasce infine da un turbamento esistenziale che ha le sue radici nella profondità della vita originaria: in una pienezza di luce e di colori in cui si vorrebbe essere e in cui si ha ripulsa ad essere, finalmente, in quell’infinità che si accende tra cielo e mare, come recitano la prima e l’ultima lirica in explicit con metodica circolarità.»; A. Gnisci (dalla postfazione) «In un varco della parete d’ombra del retrostante mozambicano, come i limoni di Montale, sfolgorano i mandarini piegati dell’infanzia. Mandarini di luce che si spicchiano presto nel silenzio. I mandarini di ora, nel mediterraneo, non hanno il sapore che si è perso.»; M. Lenti «...un esempio del dolore dell’esilio, prosciugato e struggente, illacrimato e pungente, incolpevole e però accaduto, sdipanato nelle poesie di A.B. Dalla prima all’ultima linea la constatazione della lontananza forzata, avvenuta, non colmabile o non più colmabile, non lascia spazio tra il sé, anche quello della poesia, e il perduto e l’impossibile del presente.».

aandrino@bluewin.ch

www.esilipoetici.org
www.fermenti-editrice.it
http://presence.or.at/kuk/rep/wasser_d.htm
www.westga.edu/~davidson/cv.htm
 
autore
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza