Servizi
Contatti

Eventi


Informazioni
Ricerca
Autori
Gruppi Letterari
Riviste Letterarie

Andriuoli

Elio (Genova 1932), poeta e critico letterario, vive a Genova. Condirige il periodico "Contrappunto", collabora a numerose riviste. tra le quali "Resine", "Issino", "L'Agave", "Vernice" e "La Nuova Tribuna Letteraria". Presiede il Premio di poesia e narrativa "Il Golfo" di La Spezia. Ha pubblicato diverse raccolte poetiche: Il tuo volto si perde (1961) La tromba d'oro (1971), La spirale dei giorni (1973), Quartine (1975), Fughe nel tempo (1976), Equinozio (1979), Reperti (1981), Stagioni (1986), Maree (1990), La traccia nel labirinto (1991), Epifanie (1996), Scirocco (2003), Il caos e le forme (2004) e Per più vedere (2007). Ha pubblicato inoltre due libri di saggistica: Venticinque poeti. Ricerche sulla poesia del Novecento (1987) e Dieci Drammaturghi e Quattro Poeti Drammaturghi. Ricerche sul teatro del Novecento in Liguria (1995). In collaborazione con Silvano Demarchi ha curato l'antologia poetica Gruppo Golfo '89. Per una poesia come ispirazione (1990) e con Sandro Gros-Pietro l'antologia poetica L'erbosa riva. Antologia per proposte e per testimonianze della poesia contemporanea (1998). Nel 1993. nel volume "Storia della letteratura italiana" pubblicato da Miano, è stato inserito il suo saggio La poesia del secondo Novecento in Liguria. Nel 1994 è stato pubblicato, presso Genesi Editrice, il libro Elio Andriuoli. Silvano Demarchi, Guido Zavanone. Tre poeti italiani tradotti in tedesco da Joseph Maurer. Tra le pubblicazioni più recenti si ricordano Itinerari (1996) con la traduzione in lingua rumena di Stefan Damian, Per virtù di voce (2002) con la traduzione in lingua francese di Monique Baccelli.

Sulla sua produzione letteraria hanno scritto, tra gli altri: S. Gros-Pietro «A. conduce la sua luminosa ricognizione poetica fino a farne epifania colma di stupore e di letizia negli occhi dello spettatore, il quale è poi lo stesso poeta, che si arrende come testimone di se stesso e della vastità incontenibile dell'universo. Al sommo del viaggio, la nozione che egli ne ha elaborato, gli fornisce uno spettacolo a tal punto divino che non mette conto tradurne il senso nella prigione loica degli umani...».

autore
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza