Servizi
Contatti

Eventi


Informazioni
Ricerca
Autori
Gruppi Letterari
Riviste Letterarie

Pagani

Emanuele (Sarnico 1981), scrittore, vive in provincia di Bergamo. Fin dall'adolescenza si è dedicato ad abbozzare racconti, si è poi diplomato in informatica. Appassionato di storia e attento ai problemi della società moderna, dedica molto tempo alla scrittura.

Ha pubblicato: L'altopiano del desiderio (2009), Le verità di Manuel Johansson (2009) e Il regno di Trood e il mistero di Afrodite (2010).

Sulla sua produzione letteraria hanno scritto, tra gli altri: E. Davoglio [Prefazione a Le verità...] «P. ci svela con dovizia fotografica interni ed esterni di uno stato moderno, di cui raccontare il grande freddo e le lande isolate, colme di vegetazione incontaminata, insieme al rispetto dei cittadini verso una terra eticamente condivisa. L'immagine di una Svezia apparentemente bucolica, ma in realtà complice di dinamiche nevrotiche e profondi scollamenti, quale ci presenta la filmografia di Bergman, viene in questo romanzo ricondotta ad un rasserenamento dei contorni, in una visione più vicina alla pittura di Carl Larsson a ai suoi consolanti quadri familiari.»; L. Nanni [Le verità...] «...il romanzo introduce in modo naturale nei caratteri sociali e umani (geograficamente intesi) della Svezia: un viaggio che si trasformerà in una scelta. Pagine scorrevoli, poiché accanto allo sviluppo narrativo si colgono diverse informazioni che meglio precisano le peculiarità di quella nazione, al punto che il protagonista diventerà ‘un vero svedese’. Vi sono risvolti ecologici rapportati a un territorio che conserva gli aspetti più suggestivi del paesaggio, principio essenziale per una società che si definisca civile. Poi spunti poetici: ‘C’erano rose, garofani, tulipani e ognuno pareva un tassello colorato di un prato fiorito’ (a proposito di una bacheca con le foto di svedesi morti e dispersi durante un cataclisma).».

autore
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza