Servizi
Contatti


Informazioni
Ricerca
Autori
Gruppi Letterari
Riviste Letterarie

Santini

Alessandra (Roma), scrittrice, vive a Roma. Appassionata di gialli e thriller, scrive racconti e romanzi di genere poliziesco, per molti dei quali ha ricevuto premi e riconoscimenti in vari concorsi letterari.

Ha pubblicato: Istinti perversi (1999), La tredicesima luna (2002), La stele nera (2003), La voce del mare (2004), Canto d’inverno (2005), Frammenti (2005, poesia), Piccole tracce (2005), Sigilli di morte (2006), Verità sospese (2007), Trame di luce (2008), Punto di fuga (2008), La settima vittima (2010). In internet sono pubblicati: Sette note in nero (2002, racconti), Sotto la sabbia (2006, racconti). Diversi suoi racconti sono presenti in antologie letterarie: L'ombra di Velia (in: "I porti sepolti" vol. IV Aletti Editore, 2002), La strada per il nulla (in: "I porti sepolti" vol. V, Aletti Editore, 2003), Il risveglio (in: “Antologia del Premio Letterario Europeo Penna d'Autore”, 2003), Senza passato (in: "I porti sepolti" vol. VI, Aletti Editore, 2004), L’ultima fermata (in: "Parole in corsa" vol. III, Full Color Sound edizioni, 2005), Junius (in: Antologia del Premio Letterario “Trofeo Penna d'Autore”, 2007), Ombre sul fiume (in: Antologia “Premio Città di Empoli”, Ibiskos-Uliveri, 2008).

Sulla sua produzione letteraria hanno scritto, tra gli altri: L. Bronzi [in: “Letteratura Italiana. Poesia e narrativa dal Secondo Novecento ad oggi”, vol. I, Foggia, 2007] «Narratrice che predilige la formula del romanzo giallo, screziato di rosa, S., ha all’attivo ben cinque libri, più due racconti lunghi, di cui uno pubblicato ed ha già trovato un suo posto nel campo della narrativa di qualità, nel variegato campo letterario. Ma è anche scrittrice di fedeli memorie di ambientazione, impegnata a cogliere nelle individuali vicende dei suoi personaggi il senso lontano e corale della storia e del mito ... Ma quello che ci sembra importante rilevare è come l’architettura narrativa dell’intera opera sia costruita sulla scuola dell’esistenzialismo ed offra, al contempo, una lettura psicanalitica, alla luce delle teorie freudiane, dove non mancano significati simbolici forti, che ben si prestano a tale sistema d’indagine ... E, in fondo, c’è anche da rilevare come l’Autrice non fa che raccontare fatti fantastici, che hanno col reale un’aderenza completa: basta ascoltare la comunicazione quotidiana dei media, della stampa e dei telegiornali, per rendersene conto. ...»; G. Piccoli [in: “Guida agli Autori Contemporanei”, Mentana 2009] «I gialli della S. Il romanzo giallo nella sua accezione di poliziesco è uno dei generi letterari più apprezzati e richiama un vasto pubblico di lettori, non è un genere facile, nel senso che lo scrittore deve catturare l’attenzione del lettore con un meccanismo che non è solo dovuto a manierismo o tecnica, ma richiede un qualcosa insito nella personalità dell’autore. ... Il delitto compiuto dal serial killer o da uno psicopatico richiede tutta l’attenzione dell’Autore, creare un personaggio così complesso che riesca a tenere in scacco le forze dell’ordine significa impegnarsi in una ricerca su come farlo muovere sulla scena non solo del delitto ma anche del quotidiano, quindi l’attenzione si rivolge alla capacità di inserirlo nella normale quotidianità dove il colpevole si possa muovere al di sopra del sospetto. Molta importanza ha la forma mentale dello scrittore, la sua capacità introspettiva e creatrice, quasi una capacità di identificarsi con i vari personaggi e muoversi come loro, ... abilità in cui la Santini mostra grande professionalità. ... Ma i personaggi degli investigatori sono forse la forza trainante delle storie, il lettore si appassiona nel seguire i loro ragionamenti e partecipa alle emozioni che li coinvolgono, quindi tutte le carte in regola perché Alessandra Santini possa divenire una nuova Agatha Christie.».

autore
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza