Servizi
Contatti

Eventi


Informazioni
Ricerca
Autori
Gruppi Letterari
Riviste Letterarie

Pubblica controversia

dal nr. 92-93 della rivista “Il Tizzone”

Certi fasulli che approfittano navigando anche su internet

L'avevo conosciuto casualmente e gli ho dato la mia fiducia, pur non avendo un mio sito, giusto perché faceva conoscere, anche pubblicando in nome della Libraria Padovana Editrice, il suo Atlante letterario italiano, che trovavo interessante. Si tratta di Giampietro Tonon che, a quanto pare, s'interessa della produzione in oggetto, ma mai conosciuto, se non epistolarmente, e pensavo che fosse una brava persona, come mi sento d'essere io, scusandomi dell'immodestia che, casualmente, intendo dimostrare.

È dal 1997 che ho cominciato a conoscerlo, tanto vero che risulto essere presente in questo suo libro dal N. II del 1998 fino a quello X del 2007-8, ch'è accompagnato dal sottilissimo II tomo "I materiali". Ed è proprio nel successivo "Atlante" 2008-9 e il III tomo de "I materiali" che io intendevo figurare, tanto vero che, dietro suo stesso suggerimento, mi sono permesso di mandargli il 12.10.2007 una raccomandata con i dischetti riproducenti la produzione mia dal 2004 al 2006, come mi aveva chiesto, con dentro un mio assegno n. 0711521555-4 di E. 100/00, lasciando a lui stesso la facoltà di scegliere liberamente ciò che volesse riprodurre di mio. Si giunge così alla fine dell'anno, senza che lui sentisse il bisogno di rispondermi qualcosa. Ritenendolo ingolfato nel suo lavoro, il 1" febbraio 2008 gli spedisco la seconda racc. con dentro un altro dischetto che riguarda il mio periodico del settembre 2007, ma non ricevo ancora una sua risposta al riguardo. E allora che, seccato per il suo strano comportamento, gli faccio capire che non intendo più continuare la nostra relazione, ritenuta inutile, mentre la mia Agenzia di Rieti della Banca senese, alla quale mi rivolgo, mi fa capire che il mio assegno è stato già riscosso. Vale il proverbio che dice: "Chi trova un amico, trova un tesoro"?... A buon intenditore, dico, poche parole. E proprio lui, mercé la mia buona fede, che ha trovato l'inaspettabile mio tesoro... Si dovrebbe vergognare di essersi comportato lui da persona indegna di vivere in questa nostra società ormai allo sbando!!!

Il Direttore
Alfio Arcifa

° ° °

Egregio Direttore,

è nella norma che nascano controversie nei rapporti umani, nel caso quando si gestiscono riviste vissute in prima persona.

Nei prossimi giorni recupererò la documentazione che la riguarda e provvederò immediatamente a restituirle quanto ci ha versato, poiché l'ultima uscita cartacea dell'Atlante letterario italiano risale al novembre 2006. Poi non l'abbiamo più editato in quanto voluminoso (pp. 396) e con costi tipografici rilevanti. Ora (dal 2000) è solamente on line nel sito Literary.it a disposizione gratuita di tutti i navigatori.

Bene ha fatto a rammentarmi il fatto e di questo la ringrazio. Non entro nel merito di quanto ha scritto sulla mia persona perché so che ha qualche anno più di me.

Le auguro un buon proseguimento nella sua attività editoriale

Giampietro Tonon

Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza