Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche brevi a
Un padre in prestito

Paolo Ruffilli

Cara Fosca, ho letto tutto d’un fiato. Colpito, emozionato. Caspita, che belle storia e come ben congegnata narrativamente! I miei più fraterni complimenti. Mi piace molto. Per il titolo non ho dubbi: Un padre in prestito”

Cara Fosca, ho letto con piacere il tuo racconto e non mi meraviglio che ti abbiano dato il premio a Pontinia. Complimenti! Più che meritato. Le tua qualità narrative risaltano sempre, nella misura breve come in quella lunga. Il romanzo piace, come sento dai commenti di riscontro e ci darà molte soddisfazioni.

Carissima Fosca, grazie per le notizie che mi dai. Sulla presentazione del tuo libro non avevo dubbi circa il successo e l’attenzione… figuriamoci! E’ un romanzo di grande qualità, per la scrittura e per la struttura

E’ un romanzo di grande qualità per scrittura e struttura. Una bella storia ben congegnata come narrazione. Le tue qualità narrative risultano sempre, nella misura breve come in quella lunga. Una copertina potente e il romanzo altrettanto

 
 

Lucia Sallustio

Ciao Fosca. Sono arrivata oltre alla metà del tuo libro. Sei speciale e la prima impressione avuta del tuo stile, già dalla prima pagina, è stata quella di leggere pagine di Virginia Woolf. Come anglista ovviamente ricevo queste impressioni, rivedo nella nonna la signora Ramsay, la mamma di Gita al faro (To the lighthouse) e in Alberto il piccolo di famiglia James. Poi la storia procede nella sua unicità, come tutte le storie una volta che si sono mescolati gli ingredienti e si incomincia a percepire la mano sicura di chi scrive. Per il momento ti dico, da lettore, che sei bravissima e hai una scrittura puntuale che trascina e convince nel suo dipanarsi per flusso di coscienza dei vari personaggi.

Cara Fosca, ho terminato di leggere il tuo romanzo: entra nelle corde del cuore. Leggo tanto e ogni giorno come tutti voi, leggo classici, letteratura contemporanea italiana e estera, traduco, leggo emergenti più o meno noti. Devo dirti che il tuo romanzo, senza alcuna retorica perché se no mi sarei risparmiata ogni considerazione, è scritto bene, è, come dice Ruffilli, perfetta fusione di forma e contenuto. La vita un pretesto, la deriva dei sentimenti e delle persone parte di essa, lo stile e il linguaggio appropriati ad ogni personaggio ma mai trasandato pur nell’ordinarietà degli eventi. Belle pagine di vita. Confermo la mia prima impressione: To the lighthouse di Virginia Woolf.

 
 

Anna Maria Frascaroli

Un padre in prestito è un libro moto bello, bene scritto. Riesci a descrivere i personaggi senza togliere al lettore il piacere di dare loro una immagine. E, soprattutto, ogni lettore riesce a trovare qualcosa di se stesso e ciò significa che sai dare ai tuoi personaggi una identità e una loro psicologia. Il tuo libro non ha nulla da invidiare a romanzi d’autori noti, credo sia segno di grande crescita, dunque, non smettere di scrivere!

 
 

Andrea Masotti

Ciao Fosca. Ho terminato Un padre in prestito e ti faccio i miei complimenti perché è ben scritto, ben tratteggiato nelle varie personalità e anche il finale è avvincente. Si parla di una famiglia allargata, ma anche tipica della nostra tradizione regionale, con affetti radicati, libertà, solidarietà e un certo ottimismo di fondo. E’ stata una lettura interessante.

 
 

Cinzia Demi

…anche a te Buona Strada perché i tuoi personaggi assomiglino sempre di più alle storie che vuoi farci conoscere.

 
 

Roberta Sibani

Cara Fosca, ho finalmente letto il tuo libro e devo complimentarmi ancora una volta per il tuo modo di scrivere così femminile, pieno di sentimento e di una velata malinconia, dietro il quale si intuisce un tuo profondo lavoro di ricerca. Hai saputo raccontare come il dolore, il disagio di certe situazioni affettive si possano vivere anche sottopelle, quasi con leggerezza, finché i protagonisti non trovano la strada loro destinata. Ancora brava.

 
 

Margherita Pessina

Cara Fosca, ho spento la luce alle due di notte perché il tuo libro è appassionante e coinvolgente. Una bella scrittura e una bella storia costruita anche su momenti di vita nella quale ognuno di noi può ritrovarsi. Mi è piaciuta anche la lievità di come sei riuscita a trattare temi importanti. Sei la mia autrice preferita.

 
 

Celestina Cassi

Cara Fosca, ti scrivo per dirti che mi è piaciuto molto il tuo libro Un Padre in prestito. Per ragioni personali mi ha toccato nel profondo e mi sono molto commossa. Sei bravissima ad esprimere i sentimenti, a suscitare interesse e curiosità per tenere avvinto il lettore. Hai tutte le qualità di una scrittrice e i tuoi scriti sono di piacevole lettura ed anche sono un insegnamento per persone come me che hanno sempre bisogno di imparare anche attraverso le lettura. Affettuosamente

 
 

Giorgio Bárberi Squarotti

Cara Fosca, Il romanzo, Un padre in prestito, è giunto e l’ho letto con ottimo arricchimento dell’estate chiara. La sua opera è un originale itinerario alla scelta del padre e del senso della vita; i personaggi, Mirka in particolare e Margherita, sono efficacissimamente delineati in forza di una scrittura meditata e sicura ed elegante. Mi congratulo vivamente con Lei per l’eccellente risultato che ha raggiunto.

 
 

Roberta Sibani

Cara Fosca, ho finalmente letto il tuo libro, Un padre in prestito,  e devo complimentarmi ancora una volta per il tuo modo di scrivere così femminile, pieno di sentimento e di una velata malinconia, dietro il quale s’intuisce un tuo profondo lavoro di ricerca. Hai saputo raccontare come il dolore, il disagio di certe situazioni affettive si possano vivere anche sottopelle, quasi con leggerezza, finché i protagonisti non trovano la strada loro destinata. Ancora brava.


autore
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza