Servizi
Contatti

Eventi



Laurana Berra

Luciano Nanni «...il romanzo [Nel bozzolo dorato] nasce da un’esperienza: si propone così una saga familiare... il libro riverbera anche fatti del passato: ma nel ‘presente’, in un mondo cambiato e dove il denaro diviene valore preponderante, affiora un tipo di umanità che trova nell’azienda il punto (quasi) sicuro del suo realizzarsi: ambizioni e interessi che il ‘fato’ incrina. La morte scompone ogni relativismo, però la vita prosegue ‘nel bene e nel male’.»

     

L'intervista di Silvia Andreoli

 


La guerra finalmente !

Premessa dell'autrice. In copertina Occhi (2012) di Vania Bellosi.  Edizioni MobyDick - I libri dello Zelig, Faenza 2013, pp. 106.

Le recensioni di: Monica Florio - Ginevra Grisi - Luciano Nanni

Con questi racconti volutamente brevi e veloci, Laurana Berra ha inteso scattare alcuni fotogrammi di un Paese colto nel momento più tragico della sua storia, quello della guerra civile. La lotta fratricida, le persecuzioni razziali, i fascisti, i tedeschi,i partigiani, e poi i disagi del quotidiano, la fame, il freddo, l'oscurità: sono questi i temi che stanno alla base delle storie qui raccolte.
Tuttavia nelle parole dell'autrice, suggestive e puntuali, al di là dell'orrore per la violenza del conflitto, si sente correre il vento impetuoso della speranza, della fiducia nel futuro. È la giovinezza che si riprende il diritto alla vita, all'amore, alla normalità.


Un caso di adulterio e altre storie

Prefazione di Gigi Cavalli. In copertina Adulterio (2009) di Vania Bellosi. Edizioni MobyDick - I libri dello Zelig, Faenza 2009, pp. 160.

Le recensioni di: Ida Boni - Luciano Nanni

Con questi racconti, frutto in parte d'invenzione e in parte di realtà vissuta, il narratore vuole consegnarci il capo di un sottilissimo filo autobiografico grazie al quale uscire dal labirinto delle sue emozioni ed esperienze. Gli anni bui della guerra, quelli ruggenti della pace con la scoperta di sé e del mondo, i viaggi, gli incontri costituiscono il terreno su cui si svolge il percorso esistenziale dall'infanzia all'età adulta, e finiscono per riflettere, nel ricordo, la luce trasognata delle favole.


Nel bozzolo dorato

In copertina Opificio dorato di Vania Bellosi (2007). Edizioni Mobydick, Faenza 2007, pp. 224.
Primi premi: "Città di Salò 2008" - "San Marco-Città di Venezia 2007" - "Terza Età Creativa 2012"

Le recensioni di: Giovanna Cracco - Angelo Curtoni - Andrea Di Carlo - Sebastiano Grasso - Luciano Nanni - Benito Poggio - Luigi Pumpo - Paola Russo - Antonella Sbuelz

Chiusi, quasi imprigionai Nel bozzolo dorato della famiglia, dell'Azienda, della Provincia, i personaggi di questo romanzo – una saga borghese dei nostri giorni, in Brianza – vivono le loro vicende individuali come quelle collettive secondo gli imprevedibili, arcani giochi del destino. Tutto, passioni, amori, tradimenti, ruota attorno all'Azienda... Attraverso tre generazioni si alternano – nelle sorti dell'Azienda come in quelle della famiglia, nell'ascesa prima e poi nel declino – momenti lieti e altri tragici in un susseguirsi di storie emozionanti e sorprendenti...


Giovane è la memoria

In copertina "Sul lago" di Vania Bellosi (2003). Mobydick, Faenza 2003, pp. 176.

Le recensioni di: Monica Florio

Può dirsi un romanzo di formazione in cui la protagonista cresce alla consapevolezza della propria identità e del destino di scrittrice. Da timida, confusa adolescente educata in un collegio di monache si trasforma – grazie alla cultura, alla riflessione, all'amicizia – in una persona sicura di sé e delle sue scelte di vita. La narrazione procede per episodi che s'incastrano l'uno nell'altro, illuminando il percorso umano e intellettuale dell'autrice come pure l'atmosfera di quegli anni, di tanta rilevanza per la sua tormentata generazione. ...storie personali intrecciate alla "storia", quella del secondo conflitto mondiale e della lunga stagione del dopoguerra ... sullo sfondo del lago di Como.


Il tempo di Connie

Tommaso Marotta Editore, Napoli 2000, pp. 196.

Le recensioni di: Adriana Lorenzi

Note critiche...

La vicenda del romanzo si svolge all'inizio in Messico, sull'altipiano, in un gruppo di studenti universitari di diversa nazionalità. Protagonista – in parallelo con la narratrice – è una ragazza americana molto bella e con una splendida voce. La seconda parte del racconto sposta l'azione in Italia dove avviene il ritrovamento delle due giovani ormai sposate e ben inserite nelle rispettive carriere, l'americana cantante di successo, l'italiana scrittrice. E da ultimo la storia continua a Parigi dove Connie abita con la famiglia e deve affrontare gravi problemi nel matrimonio. Romanzo incentrato sull'amicizia tra donne di diversa razza e cultura nell'incandescente clima anni '50 dell'America di McCharty.


Nove fiabe metropolitane

Prefazione di Marisa Bulgheroni. Mobydick, Faenza 2000, pp. 128.

Le recensioni di:
Redazionale
 

Note critiche...

Si tratta di favole indirizzate agli adulti che – per provata esperienza nella scuola – piacciono anche ai bambini. Hanno tutte come sfondo Milano, le sue piazze, le vie, il Parco, i monumenti. I personaggi sono creature di fantasia, topi sapienti che vivono in biblioteca, streghe e benevole fate, maghi e perfino Superman.


Tom Wolf
Dalla morte al mattino
traduzione

S.E., Milano 1988, pp. 228.

 

 


La grande famiglia

Feltrinelli, Milano 1966, pp. 276.

Le recensioni di:
Maria Paola De Leonardis - Redazionale - Redazionale

Il romanzo ha come tema l'ambiente di una grande casa editrice milanese al cui interno si svolgono durissime battaglie di potere su vari progetti e in particolare sull'impostazione di una enciclopedia universale. I personaggi illustrano le idee e le caratteristiche della generazione dell'epoca in cui si rintracciano i fermenti intellettuali che porteranno alla rivolta del '68.


   

 

autore
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza