Servizi
Contatti

Eventi


La poesia in “Compos Mei” (2004)

 

 

Panchina

Panchina

La lunga ombra della magnolia
accarezza la panchina,
oggi solitaria.
Neppure l’autista al capolinea
è sceso: la testa tra le mani
sogna una donna.
Non ti scalda al sole
il pensionato, non offri
riparo al nascondino
dei bimbi, né i giovani
ti parlano del loro avvenire.
Ti saluta, ormai è sera,
un accigliato tramonto
striato di rosa irrealtà.
La rugiada di perla
tra le stecche, di magiche
notti è il segno che il sole
del mattino spegne,
mentre incalza l’ombra
della magnolia al tuo appuntamento.

autore
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza