Servizi
Contatti

Eventi



Ho visto per voi

Andrea Mattolini
personale alla Sala San Sebastiano
di Sesto Fiorentino

Locandina

Giovedì 27 settembre 2018 alle ore 17 si è inaugurata la mostra personale di Andrea Mattolini, in occasione del suo 75mo compleanno, organizzata dall’Associazione Culturale LiberArte, la serata inaugurale è stata ripresa da TV18 ed è andata in onda il giorno successivo; la mostra resterà aperta fino a domenica 7 ottobre, mentre sabato 6 ottobre si terrà nell’ambito dell’esposizione un pomeriggio di letture tenute dall’attore Alessandro Calonaci, dal titolo “Versi di ieri, parole…parole…parole di oggi”.

Il pubblico.

I fiori del compleanno.

La personale è stata presentata dal Presidente di LiberArte Guido Nardi, alla presenza di molti amici e soci della stessa associazione, tra questi Fabrizio Finetti e Felice Giannelli, da Gualtiero Risito a Rosita Comparini, da Silvana Cipriani a Flora Ungania e molti altri che sono giunti a festeggiare il compleanno di Andrea Mattolini.

Le barche. Porto. Barca.

Andrea ha frequentato la Scuola Statale d’Arte di Sesto Fiorentino, che con grande nostalgia ricorda ancora, ma per motivi di lavoro si era allontanato dal mondo della pittura, che l’artista preferisce ad olio con una qualità particolarmente materica, come si può notare nelle immagini riportate.

Paesaggio.

Castello.

Se vogliamo classificare la sua espressività pittorica potremmo inserirla tra le avanguardie artistiche legate all’espressionismo, manifestando una creatività che spazia dal paesaggio, con uno sguardo d’amore per la montagna innevata, lui che la vive come sciatore, senza trascurare il mare, che in questa mostra è presente in molte opere.

Paesaggi.

Le montagne.

Non solo si guarda attorno e coglie dalla natura i suoi aspetti più caratteristici, ma ama gli animali, soprattutto i gatti, che sono presenti nella sua personale, ma è capace di indagare con sguardo attento la figura, alla quale si dedica con tecniche particolari come la spatola su legno nel ritratto di Charles Bronson.

Le città italiane.

Ponte vecchio.

Nell’arco degli anni molti critici hanno scritto della sua arte, tra questi la giornalista Alessandra Bruscagli, i professori Francesco Listri e Daniele Menicucci, la professoressa Anna Francesca Biondolillo (Avanguardie Artistiche), le Maestre d’Arte Caterina Mazzetti (Accademia Italiana Etruschi), Lucia Mingardi (Casa del Pittore Montecatini), Camilla Mari e Silvia Ranzi.

Gatti.

Fumatore di pipa.

È stato socio fondatore di “Firenze Arte”, mentre fa parte della “Antica Compagnia del Paiolo”, del gruppo “Idearte” e dell’Associazione Culturale LiberArte di Sesto Fiorentino.

Figure.

Molte le sue personali e collettive nel territorio sestese: nei Circoli “Il Tondo”, “Rinascita”, “8 Marzo”, al Palazzo Pretorio e alla Biblioteca Ragionieri, a Villa San Lorenzo come al Cinema Grotta, ma anche in Toscana alla “Galleria Via Larga” sede della Provincia di Firenze, alla “Casa di Dante”, alla galleria “Borgo Allegri 15” sede di Firenze Arte, alle Terme di Montecatini, alla Rocca di Piancastagnaio con LiberArte, a Pisa e in alcune località del livornese: Vada, Cecina, Follonica, nel castello di San Terenzo a Lerici, e in diversi locali del trentino a Canazei, e Canale d’Agordo Veneto.

Andrea Mattolini e il pubblico.

E’ possibile avere notizie particolareggiate della sua attività sul sito web:

www.webalice.it/andona/index.htm

ottobre 2018

autore
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza