Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche a
Il duello. Costanza Arconati tra Giovanni Berchet e Pietro Borsieri

Samanta Catastini

Un’altra piacevole biografia romanzata di Cristina Contilli, maestra in questo genere di letteratura! In questo breve romanzo viene narrata la vita di Costanza Arconati divisa tra l’amore per Giovanni Berchet e Pietro Borsieri. Un rapporto tra Costanza e Pietro combattuto e sofferto ma anche dolce e appassionato. Un sentimento lungo e costante negli anni ma destinato a non coronarsi con il matrimonio. Infatti la donna non farà mai niente per dividersi dal marito anzi manterrà in piedi due storie quasi parallele. Non sappiamo se questa sia il vero svolgimento della storia ma Cristina ci fa sognare ad occhi aperti e ci presenta personaggi storici in una luce più umana e meno distante di come li studiamo sui libri di scuola. Accurata l’introduzione e la postfazione storica che presenta le varie versioni di questo sentimento sottolineando la sua propensione per la scelta di Spinosa che definisce i due come “Amanti” e non solo come amici. Come ogni suo romanzo non mancano le descrizioni di sesso e lo svolgersi piacevole della storia grazie ai colloqui dei personaggi stessi.

Teodoro Ricci

Si torna sui banchi!!!
Un bel libro da leggere: veloce, pratico, e che nell'intenzione dell'autrice, rispolvera una passione che mai e poi mai, ci avrebbero svelato a scuola. difatti, il duello che presta così il nome all'opera, nasce per difendere l'onore ferito di uno dei due contendenti. ma è solo un escamotage adottato dall'autrice, per soffiar via della polvere, su di una storia mai narrata, che nasce da una ricerca minuziosa, sul particolare. di rilievo, anche se in un ipotetico film, sarebbe attore non protagonista, la figura di Silvio Pellico. l'unica pecca di questo testo, è data dalla sua brevità; cosa che, almeno nel mio caso, proprio quando ci si inizia ad appassionare, porta direttamente alla postfazione. a tratti crudo e passionale, mentre in altri passi, sentimentale e profondo, la storia si lascia bere come un fresco bicchier d'acqua in estate. brava Cristina, ma... "occhio alla penna", direbbe un certo greggio!!!

Maharet

Amori, gelosie, amicizia e duelli.

Da appassionata di biografie e romanzi storici sono rimasta incollata alle pagine,mi è piaciuto molto leggere i cenni storici e la parte dell'amicizia con Silvio,i tormenti e le gelosie di Pietro,avrei preferito che ci fosse però più attenzione sul duello (sono una romantica...) rimane una lettura piacevole,con momenti carichi di sensualità,uno stile scorrevole che ti accompagna alla scoperta di personaggi realmente esistiti con le loro passioni e tormenti.

Chiara Guidarini

Uno spunto storico veramente interessante che racconta fatti e avvenimenti importanti e intensi ma che trovano poco spazio nei libri di storia. Una ricostruzione precisa e dettagliata di più vite che si intrecciano e dell'amore che ne deriva.

Roberto Matarazzo

Bello questo tuo "racconto lungo"!
Mi è piaciuto molto come le Donne e gli Uomini della storia escono dal la polvere e dalla noia di tanti seriosi libri storici (ma hai notato che la stragrande maggioranza dei testi e manuali di storia e di storia delle cose più disparate parlano di protagonisti delle stesse in modo totalmente asessuato e privi di passioni se non fuori dall'amoroso?) per emergere quali Donne e Uomini in preda a sentimenti liquidi, sensuali. Davvero notevoli costoro che tramano lungo i sentieri di histrie e sentimenti...

autore
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza