Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche a
Colore di donna

Silvano Demarchi

Suggestiva la divisione del libro in quattro sezioni, ognuna corrispondente a un colore-simbolo: nero-lutto, azzurro-parola, rosso-passione, bianco-memoria. Nell'ambito di questa allegoria strutturale si muovono ardite metafore che svelano insieme passione profonda e spontaneità di dizione inventiva, il tutto in una escavazione del proprio io che si configura come donna che rivendica i propri diritti umani e la voglia di dirsi in tutta la sua complessità psichica e nelle aspirazioni ideali.

Dalmazo Masini
L’Alfiere nov. 2000

Divise in quattro capitoli, "Colore Nero", "Colore Azzurro", "Colore Rosso" e "Colore Bianco" una quarantina di poesie che rappresentano quasi il diario letterario di questa brava poetessa fiorentina che tanti consensi ha ottenuto, e continua ad ottenere, nei più prestigiosi concorsi letterari. Subito si resta incantati dal suono di questi versi leggerissimi che però, nella loro brevità, tendono a legarsi in periodo di due o tre per trovare musiche inaspettate di endecasillabi e settenari.

Poesie che, così finemente elaborate, riescono con facilità ad uscire dal rigore letterario delle pagine stampate per diventare quasi un canto sulle labbra abili dell'autrice che, in queste settimane, ha iniziato a presentarle in una serie di recital organizzati in circoli culturali e librerie di varie città d'Italia.

Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza