Servizi
Contatti

Eventi


Settembre

in: Ondate di rabbia e di paura
La voce dei poeti dopo l'11 settembre

antologia a cura di Aldo Forbice

Un mare d'occhi, sguardi fuggitivi
sconvolti d'alba; appena la luce
apriva braccia cariche d'attesa,
perché un dio dell'uomo lanciò l'ascia
a settembre, diritta contro la forza,
l'altezza, che bruciava un dio dell'uomo.
Crollarono le linee eleganti
dell'ombra; e il gridare del fuoco;
la corsa per le foreste del cuore,
con tutti i piccoli uomini a correre
dentro l'assenza; colmi di preghiere.
A settembre, duemila uno, s'apre
il silenzio come una gigantesca
meteora di soli che si scontrano
sopra parole e silenzi di gridi.


autore
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza