Servizi
Contatti

Eventi


Nota in bandella sinistra a
Ci vestiremo di versi
di Patrizia Fazzi

Neuro Bonifazi

Si pu scrivere – a Patrizia Fazzi ce lo dimostra in questo straordinario libro – un’intera raccolta di poesia con l’assillo, che si rivela in buona parte di esse, non solo di definire cosa sia la poesia (“radiologia dell’anima”? “liberazione”) – e giustamente il presentatore si sofferma leopardianamente su questo problema -, ma anche e soprattutto di indicare in che misura le sue parole producano un effetto su di s ( alleviando, tra l’altro, il suo dolore) o produrranno sui destinatari a cui sono rivolte.

E’ un modo singolare di analizzarsi proprio come scrittrice in una sorta di poesia autointerpretativa, se cos si pu dire, o in un discorso metapoetico, che mette in rilievo la sua magia o “alchimia” evocativa di “formule strane”, le “maglie tenaci” con cui riesce a “dipanare il nodo gordiano dei giorni”, “parole lacrime”, “liquefatte parole”, “corone intrecciate di versi” e “filo spiegato dei ritmi”.

E poi la definizione di “vestito” o rivestimento, di “seconda pelle” per questa sua poesia, cui si addice davvero, per la forza della sua dizione, la metafora insistente del volo.
autore
Literary 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza