Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche a
Anemos

Miriana Bogi
dalla prefazione

“La nostra autrice sfugge ai rischi della retorica e affida alla delicatezza del linguaggio dei fiori, con misura gentile delle parole, l’espressività della propria esperienza” … “La terra, la Liguria, è il giardino della nostra autrice, dove gli anni sono trascorsi identificando in ogni petalo il colore e il sapore della vita. Si riscoprono così i suoni e i profumi che ciascuno di noi, in qualche parte di sé ha celato, ma non dimenticato…”. E ancora scrive la Bogi: “Dalla poesia “Myosotis” voglio citare: “Tutte le cose piccole e nascoste | devono gridare la loro esistenza”.

Fulvio Castellani
nella monografia sull’autrice L’aerea energia della parola

“Non c’è dubbio che in “Anemos” la Ferraris sia riuscita ad ampliare, perfezionandolo, il calco scritturale già messo in vetrina nella sua prima uscita letteraria. Anzi, il suo saper mixare i profumi dei fiori a note e pensieri alti, ha prodotto un lungo e splendido giuoco di colori e di luci: dell’anima, della memoria, del sogno… E tutto avviene: “in piena sintonia con un tracciato poetico di indubbia singolarità e modernità”.

Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza