Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche alla narrativa di Menotti Galeotti

G. Luti e R. Tommasi
in: Solchi di scritture, Helicon, Arezzo 2006

. . .

Anche Menotti Galeotti fa, talvolta, un cenno d'intesa al cinema; anzi, in un passo di La compagna, risolto sull'articolarsi di primi piani (fisici e psichici), da una memoria marcata prende sbalzo la parola "film", quasi fosse posta a suggerire un segno di possibile svincolo stilistico, del resto con esito fortemente efficace:

Le torna in mente, come in un film gi visto, il primo incontro con Margherita, nello spogliatoio della fabbrica, la sente arrivare alle sue spalle e una voce forte: "sei l'ultima del gruppo delle assunte, da dove vieni?"
La colpi l'energia che sprizzava da quel corpo piccolo e gli occhi penetranti che sembravano indagare dentro per conoscere e capire chi avessero di fronte.

L'insistenza sul verbo al presente (il 'ricordare' e il 'ricordato' si assimilano in un'unica dinamica temporale e affettiva); il "corpo piccolo" d'improvviso concentrato negli occhi (sono loro dettaglio di sintesi espressiva a dover "conoscere e capire chi avessero di fronte"): in poche righe, ecco una 'sequenza' esemplare e un omaggio al quadro neorealista (in special modo di Rossellini?)

La caratteristica, pur variandosi in altri fini sostanziali, si era gi proposta in precedenti opere narrative: in Inchiostro verde; in quel romanzo di piega fantascientifica e misterica (dove per, il realismo dello scrittore il suo inconfondibile realismo alla fantascienza si annette quasi giocando, e vincendo, una scommessa con se stesso) che Il lungo viaggio; poi in Neno, La gatta di via Cimabue, I passi e i giorni, nei recenti, prosciugati dalla brevit e pur sempre densi Racconti (serie aperta): ma dappertutto il riflesso sporadico di un 'linguaggio altro' soltanto funzionale al mantenimento di una peculiare tensione affabulatoria, non il frutto ansioso di un consenso stilistico a un presunto modo di comunicare il e nel contemporaneo.

autore
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza