Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche a
La pulzella selle specchie

Elvira Saccotelli
Presidente. A.R.V. \ Funzionaria Museo Nazionale Manfredonia - 06\09\01

1 - Il romanzo La pulzella delle specchie di Ferruccio Gemmellaro ha come scenario il Mezzogiorno d'Italia interessato dai moti rivoluzionari del XIX secolo e le vicende dei protagonisti si svolgono, prevalentemente, in alcuni caratteristici luoghi della Daunia, sapientemente descritta nei suoi più autentici profili, colori e sapori.
I bisogni letterari e poetici dell'autore, la sua passione per la ricerca storica. I’ attenzione per il paesaggio e per il patrimonio artistico e architettonico si fondono con il bisogno di sconfinare oltre il visibile per riappropriarsi dell'etemo, cioè dell'essenza immortale dell'uomo, di quell'uomo che dagli albori ha voluto cimentarsi nella comprensione del senso stesso della vita e dei suoi significati più profondi.
Il titolo del romanzo di Ferruccio Gemmellaro evoca l'immagine di Giovanna d'Arco, La Pulzella d'Orléans, che immolò la propria vita per il trionfo della fede e per la salvezza della Francia dagli Inglesi. In modo analogo Carmela, La pulzella delle specchie è infiammata dai valori della solidarietà, della giustizia e della condivisione al punto tale da anteporre il bene della collettività e l'impegno politico agli affetti più cari.

Michele Apollonio
Giornalista - 04\10\01

2 - \…\ Ferruccio Gemmellaro, scrittore di sperimentata penna e di vibrante vena poetica \…\

Aldo Trivellato
Giornalista - 10\01

3 - Vicenda di soprusi e pregiudizi, per uno spaccato dell’Italia del tempo, capace di raccontare molte cose della modernità.

Adelmo Marino
Docente Storia Moderna Università di Teramo – Presidente Giuria Premio “D’Annunzio” - 15\09\02

4- Come nota giustamente il prof. Leonardo Vecchiotti, “La pulzella delle specchie” è un’autorevole visitazione dei moti rivoluzionari che nel primo Ottocento con l’Europa sconvolsero l’Italia e il Mezzogiorno. Non è però un libro di storia in senso stretto né un pamphlet anche se talvolta il ritmo è animato e assume il senso della provocazione.
E’ un romanzo storico e insieme una ricostruzione di quel mondo della cultura appenninica che fino agli anni sessanta dell’Ottocento e cioè fino all’unità d’Italia ha visto la regione Abruzzo collegata con le Puglie, la Campania e il Molise.
La transumanza mentre per l’Abruzzo montano fu un fenomeno meramente economico la cui scomparsa gettò nel panico e nella povertà intere aree, per altre rappresentò un freno allo sviluppo sociale e culturale e sotto questo aspetto risultano illuminati, apprezzabili e condivisibili molte pagine del volume.
\…\ è un libro importante che potrebbe ispirare altri autori a trattare finalmente la fascia adriatica della nostra penisola , che ha una storia comune \…\ [ sintesi d’autore di un intervento a viva voce di A.M.]

Lucia Grazia Nicotra
Critico giornalistico
Il Convivio - settembre 02

5 - \…\ Un tuffo in nozioni \…\ presentate dal Gemmellaro con una dovizia di particolari degna di uno studioso, di uno storiografo, di un artifex \…\

Neuro Bonifazi
Ordinario di Letteratura Università Urbino – Critico letterario, filologo
dal saggio “Storia della Letteratura Utaliana Contemporanea” – giugno 2003

6 - Pubblicista e scrittore, fondatore di un interessante movi­mento culturale, Gemmellaro ha scritto alcuni libri di poesie «omologistiche», come lui le chiama, e un romanzo storico, La pulzella delle specchie, edito nel 2001, i cui personaggi agi­scono sullo sfondo dei moti rivoluzionari nel sud dell'Italia ai primi dell'Ottocento, interpretati in maniera originale. Ecco, per esempio, un lampo narrativo sulla Carboneria: «Nel Lombardo- Veneto, la Carboneria, sorretta da una parte del popolo, complottava contro l'invasore d'oltralpe, di sbarramento all'irredentismo nazionale; nel Napoletano,l'u­nificazione non era tanto sentita, poiché s'avvedevano che l'avrebbero potuta realizzare ancora con un intervento stra­niero, pertanto cospiravano per una migliore società, basata sulle norme costituzionali. ..».

autore
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza