Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche a
A braccia aperte

Giorgio Bárberi Squarotti
21 giugno 2008

...grazie delle nuove poesie, così commosse, serene, luminose. Paesaggi e stagioni sono colti con tocchi lievi e sicuri, fra letizia e malinconica speranza e fede nella vita e nella parola. E il lettore è confortato.

Roberto Bramani Araldi
21 giugno 2008

Appare chiaro in molti passaggi l'emergere della memoria involontaria, intesa come un impegno a far ritornare alla luce la vita passata, l'impressione vera, quasi un tuffo rigeneratore nell'autenticità, liberata da qualsiasi orpello intellettualistico che possa condizionare l'assoluta genuina resurrezione...

Felice Menna
19 giugno 2008

Ho letto le Sue liriche con molto piacere. Congratulandomi con Lei, esptrimo il mio più vivo compiacimento per la Sua agile vena poetica che emerge dai Suoi versi fluidi e di tanta vitalità. La naturalezza nel trasmettere le vibrazioni generate dal phatos interiore che La ha mossa, balza dai tratti creativi vergati con incisivo vigore e gradevolezza compositiva.

Claudio Zanotti
16 giugno 2008

Ho però avuto modo in questi giorni di sfogliare e leggere con interesse alcuni testi: li ho trovati intensi e appassionati, ricchi di suggestioni sonore e di risonanze "pascoliane".

Luciano Somma
14 giugno 2008

Le tue poesie sono molto belle e significative, al passo con la nuova poesia di questo terzo millennio e bene hai fatto a dare a queste tue creature alle stampe.

autore
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza