Servizi
Contatti

Eventi


Prefazione a
A braccia aperte

Claudio Beretta

"Poetae nascuntur, scriptores fiunt". E' un vecchio adagio latino, valido pi che mai per mia nipote Graziella che, specialmente quando scrive in poesia, la "bocca della verit". Lo sempre stata, fin da bambina.

Ci che canta le nasce spontaneamente dallo spirito, in immagini fratte che seguono i moti dell'animo, le emozioni, i pensieri, ma che convergono in un concetto principale, che non sempre lei ci dice.

E' il miglior complimento, la miglior constatazione, che si possa fre: nella sua poesia ogni immagine svela un mondo, per questo occorre leggere molto lentamente, perch ogni immagine nasce da una meditazione e "il naufragar mi dolce in questo mare".

autore
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza