Servizi
Contatti

Eventi


Wilma Minotti Cerini
da: La strada del ritorno,
Guido Miano Editore, Milano 1996

Il campo

Tu mi chiami
continuamente
all’altra riva,
ed io, che da tempo
ho cominciato a navigare
per giungere al Tuo porto,
non mi risolvo,
e continuamente mi volgo
verso il "campo"
perché temo
d’aver lasciato
traccia
dell’infestante Mala,
e col loro fetore
Vikshepa e Avarana,
possano celare
il delicato profumo
dei fiori Jnana e Bhakti
che ho nutrito
con l’amore e le lacrime
della mia disperata lotta
di ogni giorno.

Perché il "campo"
è tutto ciò che posso offrire
giungendo al Tuo porto.

 

Mala = sozzura del vizio, della malvagità, della passione.
Vikshepa = danno dell’ignoranza che cela la verità e rende attraente e desiderabile la menzogna.
Avarana = è la sovrapposizione del transitorio sull’eterno, delle divisioni dell’individualità sopra l’Universale.
Jnana = conoscenza. Bhakti = devozione e amore verso Dio.

 

autore
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza