Servizi
Contatti

Eventi


Cooperativa Sociale "Don Milani"
Rassegna stampa


L'ente montano apre al sociale
La comunità "Destra Crati" al fianco degli insegnanti di sostegno

in: "Calabria Ora", 14 feb. 2007

Roberto Saporito
r.saporito@calahriaora.it

Verso un miglioramento delle condizioni sociali e della qualità della vita nell'area montana di competenza. Sembra essere questa la direzione in cui, sotto la guida del presidente Gennaro Nicoletti, si sta attualmente muovendo la Comunità Montana "Destra Crati", che ha la propria sede in Acri.

Utilizzando i fondi del Por Calabria 2000/2006, è stato predisposto ed ha ottenuto l'approvazione un progetto nell'area della disabilità per la realizzazione di un servizio sociale a favore delle persone disabili sia in ambito scolastico che territoriale, prefenbilmente soggetti frequentanti la scuola dell'obbligo. L'Ente montano intende, difatti, coinvolgere le scuole dell'obbligo, e specialmente gli istituti dei Comuni interessati all'iniziativa.

«Siamo convinti – dice Nicoletti – che occorre valorizzare le potenzialità del territorio, mettendo in rete il lavoro degli operatori e dei servizi, per costruire attorno agli utenti disabili e handicappati gravi una rete sociale di solidarietà e di aiuto, fatta di competenza professionale e umanità».

Dall'analisi e dalla conoscenza diretta del territorio, effettuata dagli uffici dell'area socio-culturale grazie al lavoro dei funzionari dottor Montalto e dottor Meringolo, da numerosi anni impegnati nel settore socio-assistenziale, nonché dagli interventi di prevenzione verso il disagio minorile e giovanile effettuati in questi ultimi anni, e considerata soprattutto la pressante richiesta proveniente dai cittadini residenti sul territorio, emerge l'importanza e l'urgenza di continuare a garantire e potenziare un servizio sociale di aiuto alla persona disabile, diretto ai portatori di handicap e a tutte le altre condizioni di menomazione fisica, psichica e psico-fisica, soprattutto per offrire un aiuto reale e concreto alle scuole e alle famiglie.

Il progetto prenderà avvio con un corso di formazione e aggiornamento di trenta ore tenuto dai docenti Antonella Valenti, Bruno Bonvecchi e Ombretta Ciapini ed è rivolto a docenti referenti nell'area della disabilità, i cosiddetti insegnanti di sostegno, e ad operatori socio-assistenziali dell'ente stesso e del territorio. Tra le altre significative iniziative previste interventi con esperti in attività motorie, e musicoterapia, integrazione di attrezzature, sussidi e materiali di cui le scuole necessitano o sono carenti.

autore
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza