Servizi
Contatti

Eventi


Presentazione a
Dialogo con l'anima

l'Editore

Senza alcuna obbedienza a vocazione dialettica e senza indugiare sui problemi delle essenze della vita, l'autore, convinto del perpetuo mutarsi delle cose nella compagine dell'esperienza, s'avvicenda prodigiosamente soprattutto alla ricerca delle persuasive forme che si manifestano con i colori del sole. E così egli è vigile, quando vuole identificare i fermenti corrosivi sociali, di cui quasi quotidianamente è passivo spettatore impotente con la sola reazione delle forze dello spirito, che non gli consente di capovolgere la storia nella direzione della perfezione dell'«io». Dunque, mentre stenta a trovare la soluzione sociale, egli si riafferma vincitore nell'identificazione dei valori del suo spirito che si sublimano nei versi di questo libro, senza necessariamente corazzarsi in una solitudine pensosa con gli usci chiusi della sua anima ai suoi simili. Egli accenna a nuove concezioni dell'interpretazione della realtà, costruita con malta genuina e semplice, che è propria del poeta. Non sono ricerche che si possono intonare con edonismi egoistici o con strillanti paradossi del nostro "divenire", ma idee rivolte a capire principi e problemi più pacificamente accettati, anche se, non volendo essere prigioniero delle apparenze e del fatuo, è vivo il suo interesse a conquistare platee d'amore della vita, friggendo ossessivi dubbi sul "volto vero" della realtà che circonda i suoi giorni.

° ° °

Nota in quarta

l'Editore

Con l'autentica vocazione di scrittore fine e sensibile, sempre rivolto alla ricognizione dei profili dì base, nascosti dentro l'apparenze delle cose, Pasquale Montalto, cesellatore di immagini e di personaggi, diventa costruttore di lievitate memorie di vicende, non facili a scoprirsi a occhio nudo, come il profumo dei fiori sperduti nei monti. Rivive così le privazioni e le sofferenze di una dimensione quotidiana, col piglio arguto e ironico di chi invece ha capito l'essenza delle cose, e affrontando liberamente, in questa sottile cornice, il grande affresco delle azioni dell'uomo, ne consente l'accesso al lettore, che non potrà che restare stupito e perplesso dinanzi ad uno spaccato di un'umanità immersa, suo malgrado, in una realtà storica, che tale si manifesta se opportunamente rivisitata, anche se di essa sfugge la presa per controllarne l'assoluta "fedeltà esistenziale".

autore
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza