Servizi
Contatti

Eventi


Prefazione a
Aquiloni
dell'autore

Roberto Mosi

E’ un vero piacere far alzare l’aquilone da una spiaggia o da un prato, prendere il vento, dominare, tirando il filo, le improvvise capriole e vederlo salire con rapide impennate sempre più in alto, conquistare nuove fette di cielo.

L’aquilone richiama l’idea del volo e della leggerezza. A questa immagine mi viene naturale accostare quella del bambino che giunge come un dono nella vita di un adulto, specie se in età avanzata. Con questo i rapporti sono sorretti da un amore profondo ma anche, spesso, da una complice voglia di perdersi nel gioco. Per questo mi è piaciuto raccogliere e in parte rielaborare, quello che avevo scritto negli ultimi anni per la mia nipotina, insieme ad alcune poesie che hanno l’impronta dello scherzo e del divertimento.

Le poesie di questa raccolta, Aquiloni, vivono dunque dell’emozione e della meraviglia di assistere allo spettacolo della crescita di un bambino, della conquista di sempre maggiori sfere di autonomia.

Da parte mia osservo da terra il volo dell’aquilone quando le luci si stanno attenuando per l’arrivo della sera e gli affanni del giorno si stanno allontanando. C’è più tempo per fermarsi sulla meraviglia di questo volo.

autore
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza