Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche brevi a
Florentia

Giuliano Ladolfi
AtelierPoesia, 4 novembre 2009

Si può amare la propria città come si ama una donna? E la si può amare con un affetto che la quotidianità accresce attraverso continue stupite scoperte? Roberto Mosi risponde affermativamente in questa raccolta tutta dedicata a Firenze, senza dubbio uno dei luoghi più incantevoli del pianeta. Ed egli non lo nasconde, anzi nella prefazione invita il lettore a partecipare di questo entusiasmo, a seguirlo in un itinerario poetico finalizzato a far scoprire quel fascino spesso sconosciuto al turista distratto e impegnato in tempi brevi ad immagazzinare immagini e ricordi. La poesia, invece, invoca i tempi lunghi, quelli della contemplazione, della sospensione stupita del divenire, quella del legame sentimentale, non dell’emozione: «Le Giubbe Rosse  sono sbarrate, / i poeti scomparsi. / La musica è delle sirene, / i versi le urla degli operai» (Piazza della Repubblica)


Angelo Gaccione
Odissea, gen-feb 2009

Florentia di Roberto Mosi è un libro che incontra la città; ma non la città della bellezza per antonomasia o quella della storia e dei suoi Signori. La sua poetica mette al centro una città “altra” quella di chi resiste o strappa la vita a morsi. Quella degli invisibili. Nei suoi versi la città degli affetti e quella della tenerezza si fondono per comporre una consapevole moralità.


Fabio Simonelli
Poesia, n. 233, dicembre 2008

La poesia come lingua madre dell’inesprimibile e degli affetti, non solo degli esseri umani e delle cose, ma anche e soprattutto delle storie e dei luoghi: questa è la cifra di Roberto Mosi, che con Florentia rende omaggio ad una delle città più belle del mondo. Ma non si tratta di tessere le lodi o magnificare monumenti e cultura secolare, bensì di descrivere e far passare al lettore il senso di un ritorno e di una comunanza con tutto ciò che di vero rimane nelle piazze, nei mercati, nelle chiese e nei ponti, che si fondono fra memoria, terra e presente.


autore
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza