Servizi
Contatti

Eventi


Alcune poesie da
Vie di sosta e di abbandono

Il coraggio di fermarmi:

di restare immobile e quieta
come una terra priva di vento.

Lasciare che l'anima si espanda
e inizi il suo ritorno a casa.

N pi, n meno di un ramo
il tempo d'autunno mi spoglia

ma come la caduta delle foglie
apre lo sguardo a nuove radure,

cos l'anima che si fa nuda
pi facilmente si fa visitare.

pag. 7

 
 

Vado per vie non frequentate
Vie di sosta e d'abbandono
Vado a cercare verdi incanti:
parole nuove non guastate dall'uso
parole belle che curino l'anima.
Vado come uccello o vento
e del fiume che mi scorre accanto
inseguo dolore e meraviglia.

pag. 33

 
 

la terra delle case di latta
dei materassi pulciosi
dei corpi disfatti
delle mani rapaci
degli sguardi sfuggenti
dei miseri stracci appesi a un chiodo
della muffa del fango.
Qui non c' fruscio d'erba e d'acqua
questa la terra degli alberi morti
Qui l'anima si sfalda come un foglio
di carta straccia
questa la terra degli uomini infranti

E i bambini hanno occhi immensi
e negli occhi l'esilio del cielo.


autore
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza