Servizi
Contatti

Eventi


Pietro Nigro
articoli

POESIA:
non ambizione, ma comunicazione ed elevazione

La comunicazione comunque espressa, o con i mezzi tecnologici, o più spiritualmente fattiva, con i mezzi artistici, porta ad un rapporto umano che una comunanza di interessi e il contatto fisico fanno evolvere in una convivenza interiore, un matrimonio di anime che è lo scopo ultimo dell’arte nella sua espressione più alta. Questa comunicazione determina uno stato mentale che è presupposto per la costruzione di un’area sociale ben definita, basata sull’emotività artistica e poetica, non massificante, ma fondamentalmente individualistica, depositaria di esigenze sociali, di elementi costruttivi dei rapporti fra uomini, esseri viventi, ambiente, natura, tentativo di scoprire intuitivamente la strada giusta verso la civiltà, sinonimo di amicizia secondo il significato etimologico: amore quale principio e fine del nostro corso vitale.

Non per gretta e stupida ambizione. Non rivendica nulla per sé, il poeta, se non fosse per il piacere di soddisfare la sua esigenza di comunicare con gli altri tramite uno strumento artistico qual è la poesia. Sì, il piacere di trasmettere agli altri le stesse emozioni, la stessa gioia o sofferenza che l’hanno prodotta, indipendentemente da interessi o sollecitazioni provenienti da ambienti o club culturali, essendo le frequentazioni del poeta solo nel territorio dell’anima e dell’ambiente che lo circonda da cui l’anima trae linfa. Quanta gente si trova oppressa da problemi in qualche caso insormontabili, problemi esistenziali, materiali e non, che fanno apparire meschini i consensi culturali, importanti o no, gli abiti da sera e le cene,..."le feste culturali". Ma quanta poca festa nella sofferenza di chi non ha niente per soddisfare le essenziali esigenze di vita, e tanto più in chi soffre fisicamente.

Non è forse il poeta il più sensibile osservatore dei fatti umani che non solo evidenzia e trasmette, ma analizza con profetica intuizione, ricavandone valide indicazioni per la soluzione degli annosi problemi umani? Ma quanta poca sensibilità in chi dovrebbe, grazie alla sua sedicente maturità e ai suoi sedicenti interessi sociali, curare i rapporti tra l’espressione poetica e le attività socio-politiche per una reale crescita civile!

La poesia in ogni caso rappresenta una guida al giusto percorso che la società deve seguire nel suo continuo evolversi. Ma affinché le intuizioni poetiche possano dare dei risultati è essenziale che il terreno sia fertile, e per questo le istituzioni culturali e scolastiche devono preoccuparsi della diffusione della poesia  senza i soliti individualismi che hanno un solo obiettivo: l’affermazione personale, il successo, il "divismo", veri nemici della finalità della Poesia.

 

autore
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza