Servizi
Contatti

Eventi


Pietro Nigro
da: Astronavi dell'anima, 2002
successiva

L'offerta del pane

Prologo

Insana volontà smarrì lo spirito
in un mare che non seppe la bellezza.
Invasore che uccide le sperate distese
d’interminabili spazi di terrore
e di mistero.
Alla ricerca della luce
emerge l’ombra tenace
di frecce che sanguinano sulla ferita.
Dispersione cerebrale
in un ingarbugliamento di fili alla rinfusa
d’esteriorizzazioni impossibili,
vano tentativo logico di un pazzo
credente alla sua illogicità.

Preghiera

Spargerò la sabbia a sommergermi
finché il respiro lacero cadrà,
ma il reticolato d’una prigione
senza fine
conosce solo il presente,
a turbare e lacerare come sua natura
con insaziabile mania.
Distruggi l’infiammazione dell’acqua,
e l’incandescente pane
rendi alla mano
per l’offerta,
protettore della mia anima
contaminata dal soffio naturale.

autore
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza