Servizi
Contatti

Eventi


Pietro Nigro
da: Il deserto e il cactus, 1982
successiva

Intento io resto

Intento io resto ad ascoltare il silenzio
che scava radici nel grembo dell'eterno
e distrugge sogni maturati al sole delle verdi valli
del mio pensiero sublime viandante che s'afferra
a cieli che inazzurrano carni
gravide di lapidi e di terra
tomba che offusca il presente e inabissa
nel mare senza alghe del nulla.
Fermo laggiù ti vedo alla porta che ti attende paziente
e inorridisci d'impotenza prigioniero di leggi
che travalicano la forza stessa di un dio
e nel favore tu speri ancora di un avvenire ignoto
estremo volo su ali di luce verso cosmiche mete
e nel tuo ricordo distese d'erba e di mari
increspate da immutabili brezze
a ritrovare nel tempo eterno il nostro tempo antico.

autore
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza