Servizi
Contatti

Eventi


Pietro Nigro
da: L'attimo e l'infinito, 1995
successiva

Dentro, qualcosa

Dentro, qualcosa
che vive solo di luce
e scardina leggi che non sa accettare.
Ho imparato a volare
a solcare raggi d'astri
verso una meta a cui l'anima aspira.
Mi passa la notte accanto
fatta delle stesse stelle
nel lento cammino verso ponente
all'inebriante effluvio d'erba e di fiori
grato dono d'una benefica brezza.
Non ho dimenticato la sofferenza
che un fatale dramma di vita infligge
e rende crudeli uomini e natura.
Voglio imparare ad assaporare armonie
come droga che rigenera la mente e i sensi
e liberare l'anima.

Ho bisogno di cielo...

Io chiudo gli occhi
e sono infine
nell'infinito.

autore
Literary 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza