Servizi
Contatti

Eventi


Pietro Nigro
da: Miraggi, 1989
Successiva

Città di notte

Di te io vivo,
della tua pensosa tristezza
della tua istintiva allegria
della tua assorta solitudine.
Di te m’inebrio,
dei tremuli colori
che riflettono le tue acque,
delle tue carezze
che fanno sbocciare petali di carne.
Solitaria
una chitarra
per terra,
sui muri ombre d’amanti
mi fanno compagnia
la notte.
S’accordano le note
ai miei passi incerti
verso di lei.
Un silenzioso istante
rivela il tremito
di due corpi che vogliono stringersi
ed amarsi.
Poi il vento trascina le foglie morte
che si disperdono nel buio della notte
e la chitarra tace.

autore
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza