Servizi
Contatti

Eventi


Pietro Nigro
da: Miraggi, 1989
Successiva

Inno all'amore

Cerco, cerco dintorno a me,
cerco pur una flebile aspirazione d’amore.
Ritrovarmici impegnato
meta sospirosa di civiltà e d’estasi
m’è dolore:
un regno non fantasticato adocchia il mio spirito
a cui la mia mano tende
seguita dall’anelito di tutto il mio essere terreno,
quasi furto rituale
che nessuna divinità oserà condannare.
Amare l’amore è sole e verde d’erba,
vento, azzurro di cieli e di mari,
droga, sogno di volo,
capelli al vento e voluttà di vita.
Amare l’amore è bacio in due corpi stretti
e comunicabilità d’anime solitarie,
amare l’amore è sentirsi tra due entità
fondamenta di vita
felicemente incompleti.
Amore è richiamo d’un sorriso fanciullo,
lontano ricordo d’ebbrezza e sereno,
dono momentaneo e dimenticato,
crudele illusione
e pur sempre unico lido d’un naufragio eterno.

autore
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza