Servizi
Contatti

Eventi


da: Versi ri-presi, 1991

Di mattina

 Abulica
           di mattina
assonnata
           apro l’uovo alla coque.

E scopro il sole
dentro un bianco cestino.

Iris

Quel troppo viola si sfuma
con tocchi di giallo limone
che scende nel centro in profondo
nell’imo nella zona d’amore
che si abbaglia di luce.

Abbandonate – leggere le ali
ricadono in arco sinuoso

dame in attesa dai profumi esotici
lunghi bocchini sguardi all’ombra
di lunghe ciglia di visone

in contrasto eretti i vessilli
quasi a proteggere l’intimità
tirati su come sorretti
rifuggono il contatto.

E si leva un’arietta che smuove
le lunghe sottili spade
in ondeggio di viola di giallo
di grigio di verde chiaro
più scuro ancora più scuro
in strofinio lento continuo
sicuro con i sassi del bordo.

autore
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza