Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche brevi a
I colori del parco
di Daniela Quieti

Ninnj Di Stefano Busà

Poesie fortemente naturalistiche, impregnate del paesaggio della Maiella, (quasi epiche nella loro storia di dame e cavalieri, d'armi e d'onore, di battaglie), ma anche autobiografiche, per quel senso di spiccata sacralità che tutta attraversa la poetica di Daniela Quieti. Una sacralità di valori e di ideali dedicati all'amore, al paesaggio abruzzese, alla madre terra. Eremi e santi, luoghi inviolati, sentimenti che stanno a testimoniare il suo afflato lirico che è dominato e sostenuto sempre da un ampio respiro cosmico, da una sensibilità e umanità davvero eccezionali.

Nicla Morletti
blog: Manuale di Mari
alla poesia “Ritorno”

Versi dolci che cantano la bellezza e la purezza della vita. Le nostre radici sono sempre un incanto e una forza irriducibile.

autore
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza