Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche brevi a
L'Universo parallelo degli Acquatici
di Veniero Scarselli

la Scheda del libro

Francesco De Napoli

Carissimo Veniero,
ho ricevuto il tuo nuovo, bellissimo libro di poesia: "L'Universo Parallelo degli Acquatici".
E' bellissimo e sconvolgente, come sempre accade nella tua poesia. Complimenti dunque per questo ennesimo, interessantissimo lavoro, che contribuisce a definire sempre più la tua ricerca poetica ed il tuo profilo di intellettuale e di scrittore.

° ° °

Silvia Marzano
Vernice 51/2915

Con quest’opera Veniero Scarselli ci offre un’altra intrigante tappa del suo “pensiero  poetante” come dice leopardianamente Sandro Gros-Pietro nella Prefazione, o anche si potrebbe dire della sua “poeso—scienza” che oltrepassa i limiti delle “due culture” fondendole in un unicum metaforico. Dalla meccanica quantistica degli Universi Paralleli e dal principio di indeterminazione evocati nella Nota ad uso del lettore curioso delle fonti a un residuo di metafisica — uno ‘stampo’ che dipende dall’osservatore? — che sembra ricordare, immerse nell’oceano, le monadi di Leibniz prodotte da un atto di “fulgurazione” della Monade delle Monadi, come nell’universo di Scarselli dalla Grande Madre Acqua, al pensiero puro o idea platonica che può trasformarsi in infinite forme possibili, o com-possibili, un universo, alla poeticità del tessuto narrativo: tutto avvolto e svolgentesi in un’avventura fantasmagorica come solo Scarselli, che con un coup de théàtre finale cita anche lo scarafaggio di Kafka, sa comporre con ironica immaginazione.

Il poemetto si accompagna con il tocco delicato della Gentile Amica, la celeste Guida già presente in Ascesa aIl’0mbelico di Dio, che costituisce la fase precedente e il punto di partenza del Grande Viaggio. Emblema molto poetico della finezza del piccolo e godibile volume sono in copertina i cristalli di ghiaccio fotografati da Masara Emoto, frutto e conferma di un esperimento di ‘memoria dell’acqua’.

° ° °

Anna Santarelli

L'Universo Parallelo degli Acquatici di Veniero Scarselli è un viaggio impegnativo, che abbraccia scienza, filosofia e poesia. Recapita una visione forte e originale, sostenuta da un robusto impianto razionale e percorsa da un’esigenza di ricerca, di apertura ad una prospettiva altra.

Ma tu potrai facilmente trovare / il senso che ancora invano cerchi/ se volgerai lo sguardo alle infinite / profondità vitali dell’Acqua / se sarai tu stesso partecipe / del perpetuo divenire del mondo”.

Scarselli, nel suo colloquio con la “Presenza Femminile", coinvolge pienamente il lettore, ne mobilita tutte le energie, lo accosta al grande "Acquario” reso vivo con impronte di colore e di luce e sorretto da un’intelaiatura di parole sapientemente osate. Nell’acqua ciascuno è un frammento inesorabilmente legato agli altri, ogni creazione germoglia e, pur destinata al declino, conserva la sua forma autentica. Tale regno è anche l’aspirazione ad un mondo diverso, accogliente, affrancato dall’inimicizia, ove gli uomini possano vivere in felice comunione.

° ° °

Adelaide Stanghellini

Caro Scarselli,
ti ringrazio per il bel pomeriggio passato leggendo il tuo libro e sono felice che tu sia sfuggito al fagocitante abbraccio dell'utero divino per approdare in quell'Universo Acquatico che mi sembra molto più "democratico", pluralista e sereno: invidio le tue branchie...
Mi sento in particolare sintonia con il tuo viaggio perché anch'io sono sempre stata attratta dall'idea degli Universi Paralleli (anche se debbo ammettere che la Meccanica Quantistica per me è materia assolutamente oscura); in certi momenti mi piace pensare che il nostro universo non sia altro che un atomo (con tutti i suoi protoni elettroni neutroni e spazi vuoti) fra gli innumerevoli che compongono.....cosa? Un gigantesco Corpo Divino? Sarebbe bello trovare un Virgilio (subatomico?) che mi guidasse in quei labirinti di incertezza dove regna l'indeterminazione e i gatti stanno in bilico fra la vita e la morte.
Infine, mi piace molto il tuo stile geoepico, raffinato anche nella scelta dell'alternarsi di registri linguistici diversi.

autore
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza