Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche brevi a
Vera storia del vascello fantasma
di Veniero Scarselli

la Scheda del libro

Brandisio Andolfi

Caro Veniero,
mi sono imbarcato sul tuo poetico Vascello fantasma – un altro tuo gioiello poetico - e sto attraversando il mare ora calmo, ora tempestoso, ora misterioso per approdare sulla splendida costa del tuo poema. Come sempre, la tua fantasia poetica è affascinante, coinvolgente, addirittura travolgente, e le descrizioni delle tue avventure sono forti, chiare e ricche di valori morali.

Alberta Bigagli

Un uomo di mare spezza per gioco la vita di un albatro che col suo volo accompagnava benevolo il viaggio del vascello, così che il grande uccello marino diventa l’Alto Giudice del Bene e del Male che decreta la tragedia della nave. Il colpevole, unico superstite di una nave di morti costretta a navigare in eterno, è condannato pur nell'estrema vecchiezza a confessare la sua storia ad ogni essere vivente

Salvatore Pristerà

Caro Professore,
non abbiamo mai avuto modo di incontrarci ma conosco il suo libro Vera storia del Vascello fantasma. Le scrivo con molto piacere per esprimerle il mio personale apprezzamento: trovo che lei abbia interpretato una leggenda così bella con un linguaggio magnifico ed impeccabile, con maturità letteraria e precisione scientifica: un iper-concentrato di saggezza metaforica da leggere lentamente per meglio assorbire ed immaginare quello scenario surreale.

Grazie.

autore
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza