Servizi
Contatti

Eventi


Prefazione a
La tua memoria stanca

Flavia Lepre

Sottovoce, assolutamente sottovoce, come se un accento in più potesse rompere l'incanto della concentrazione, ho cominciato a leggere, piano e molto lentamente, l'ultima raccolta poetica di Olga Tamanini. Ed eccole, queste parole, che come minuscole etichette s'adattano perfettamente alla dolce malinconia del titolo di questo libro che tutte le raccoglie insieme.

Parole, che come preziose monete cadono sui fogli, dopo aver svolazzato con la delicatezza di farfalle, dentro l'intimo mondo della poetessa. Quelle che sto leggendo, sono infatti liriche brevi, ma molto profonde, che s'incidono subito nel cuore e nella mente, liriche limpide, trasparenti, senza una frase vuota o inutile, che procedono per lampi d'intuizione sull'arco dell'arcana manifestazione della Parola che si fa presenza viva ne La tua memoria stanca, questo nuovo volume di poesie dell'autrice trentina.

Olga Tamanini, possiede molti pregi e da questi pregi, non è esclusa l'imprevedibilità della grazia che ella fa circolare in tutte le sue poesie con un suono dolcissimo, mai assordante, perché questa poesia, pur così sonora, non fa mai rumore.

In un'ottima libertà formale, Olga Tamanini conduce la sua opera poetica con accurata maestria, attraverso le varie e diverse tematiche, sempre trattate con una buona dose di partecipazione d'anima. Dotata di naturale talento, dentro ogni sua lirica ella apre costantemente un discorso che sempre suggerisce emozioni. Perché quelli che la poetessa tratta, sono temi attuali, che fanno veramente parte della nostra quotidianità umana.

Molto sensibile ed attenta, Olga dà molto di sé alla Poesia, forse perché la Poesia è stata ed è un importante baluardo della sua vita. Qui, in La tua memoria stanca, i versi sono stilati con particolare verità e freschezza ed esprimono al meglio la personalità dell'autrice e quindi, anche lo specchio del suo mondo emozionale.

Ella scrive attraverso i molteplici impulsi che la sua sensibilità le invia e dopo aver scelto, accuratamente, il tema da trattare. Ed ogni argomento che le sta a cuore, lo approfondisce e lo cura con infinito amore. Il carattere comunicativo della sua Poesia, è un modo chiaro per far penetrare nell'orecchio collettivo il suono di essa.

Poetessa attenta a cogliere e a rendere la parola misurata e precisa, Olga Tamanini sa anche mettere in risalto la tenera e dolce realtà dell'anima sua. E l'incisiva brevità del verso, dà un'assonanza suadente e armonica alla sua poesia che viene esaltata anche nella spiritualità dei valori dell'amore e della vita, valori radicali di una coinvolgente liricità, in perfetta sintonia con la sua natura, spesso leggermente velata di malinconia, ma dove sono completamente assenti i colori crepuscolari e tristi.

All'evocazione di momenti intensamente vissuti e forse anche rimpianti, ella descrive il dolore degli altri, la comprensione che ha per gli altri. Il suo dire, è una vera e propria fusione armonica di vibrazioni e di intima luce che si affrontano e si amalgamano senza difficoltà, perché nella Poesia della Tamanini, non solo prevalgono le sue emozioni, i suoi sentimenti, ma anche le speranze che ella sa trasmettere ai più deboli, ai più bisognosi di sostegno morale. Le poesie racchiuse in questo libro, sono tutte un'espressione luminosa, quasi come l'immagine bella dell'estate, un'immagine sulla quale, piogge e nebbie autunnali e gelo e neve invernali, scivolano via, senza intaccarne lo splendore.

Perché queste poesie calde di emozionalità, sanno sempre regalare un po' di sole! Così come l'autrice, è sempre vigile e pronta a cogliere ogni singola voce del mondo!

autore
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza