Servizi
Contatti

Eventi


Giuseppe Lotto
Un percorso lungo cinquant'anni

Oratorio di San Rocco. Padova

"Era destino che diventassi costruttore di sogni..." Così si definisce Giuseppe Lotto, sculture e pittore ma anche poeta. In effetti ha ragione e la rassegna, che si è conclusa nell'ottore scorso, ne è stata ampia conferma.

La sua lunga militanza nel mondo dell'arte gli ha permesso di decifrare in modo originale ciò che di nuovo avveniva, sia pur non condividendo sempre le scelte degli altri. Fondamento principe della sua scultura sono certi ideali trasmessigli dal grande Maestro Alberto Viani, ideali che Lotto ha gelosamente conservato con in più delle cose da trasmettere. Si presenta come un personaggio schivo, molto disponibile e accondiscendente, e tuttavia fortemente determinato. Non ha dimenticato neppure i grandi esempi di Brancusi o quello affascinante di Arp che hanno creato seguaci, ma allo stesso tempo hanno privato di vigore le novità dei loro maestri. Per Lotto questo non è successo, la sua è integrità artistica.

La scultura in genere, e quella cubista ancor di più, non ha avuto vita facile, ma riferendosi al periodo degli anni '70 (Figura sdraiata 1977), il linguaggio di Lotto non è slegato dalle sculture successive del1'82 (Cariatide) in legno patinato, del '91 (Fertilita) gesso o addirittura del 2003 (Chimera) in bronzo.

Nelle sue opere il gioco delle curve, convesse o concave che siano, non è mai statico indica invece ritmi plastici di rara su gestione. Ne ottiene una grande orza vitale, mal aggressiva, ma al contrario di grande compostezza (Divergenze 1995).

La sezione dei disegni rivela una composizione sicura che gioca sulla contrapposizione tra figura e ambiente. Non sempre gli occhi delle immagini si aprono allo spettatore e quando, sono occhi malinconici o impauriti. Memorie ricostruite, passato che tuttavia continua con la sua presenza.

Dice bene, Lotto: "..sensazione ed emozione nella sintesi del simbolo grafico, elaborazione delle immagini del proprio sentire poetico."

(in: Padova e il suo territorio, nr. 106, 2003)

autore
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza