Servizi
Contatti

Eventi


Stefano Baschierato.
Nella scultura la vita
Bronzetti e grandi sculture

Un percorso nel cuore della città, per "parlare" con gli amici e i passanti frettolosi ma non distratti. L'omaggio a Stefano Baschierato, che l'Amministrazione ha inteso rendere ad uno dei nostri scultori più genuini e sinceri, è quindi sotto gli occhi di tutti con le opere che troviamo sul Liston, in via Santa Lucia, nell'Oratorio di San Rocco.

Ho incontrato Baschierato la prima volta in modo casuale cercando, tanti anni fa, delle seggiole particolari. Nella sua grande "bottega" si costruivano sedie, per tradizione antica. La sua passione però è sempre stata la scultura come immagine di persone, donne, bambini, uomini e cose ed animali. Ora questo percorso cittadino ci dà l'opportunità di conoscere meglio quest'artista sanguigno, genuino e buon interprete di quell'humus umano tipico della nostra gente. La sua vasta produzione artistica è stata di grande impegno, molte sue opere sono di dimensioni notevoli, come i monumenti per Piove di Sacco, per S. Angelo di Piove, Polverara, Scardovari, e Pontelongo. Ma le realizzazioni di proporzioni minori sono di più facile comprensione e più accattivanti.

In una piccola pubblicazione, ma anche nel catalogo più recente, ne parla Gianluigi Peretti facendone un'analisi puntuale, non solo discutendo delle opere, ma riferendosi all'artista, come personaggio vagamente ruzantiano. Ci soffermiamo a guardare "La scuola", osservando con tenerezza il bimbo trascinato dal genitore, oppure le "Ballerine" che ci ricordano la lezione di Martini, al quale Baschierato ha attinto, senza dimenticare lo scultore Minguzzi conosciuto al Selvatico, che è stato il suo più diretto punto di riferimento tanto che la loro frequentazione è diventata amicizia.

Ma torniamo alle piccole sculture: la "Capretta tibetana", "L'amico del bancario" (ovvero il gufo), e la "Gallina", che in fondo sono quelle che mi ricordano di più l'artista col cappello a larghe tese, sorridente e galante.

(in: Padova e il suo territorio, nr. 97, 2002)

autore
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza