Servizi
Contatti

Eventi


Dall'Antologia
La poesia è sogno

Carello editore, Catanzaro 2004.

Chi è
Maurizio Zanon è nato nel 1954 ed è presente con i suoi lavori in antologie e dizionari letterari.
E stato tradotto in inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo e ungherese. Ha conseguito premi a livello nazionale ed internazionale. Operatore nella Formazione Professionale, poeta appartato, pubblica opere da oltre un ventennio: le più recenti con Book Editore, Pagine, Nicola Calabria, Libreria Chiara & Co. Editrice.
E attivo anche nel mondo dell'arte.
Per i tipi dell'editore Carello ha pubblicato le sillogi L'usignolo ubriaco e Colpevole per amore.

L'amore sacro e così segreto

L'amore sacro e così segreto
non mette mai al primo posto
palpiti – sensi – emozioni.

Esso insegue solo un'unica passione
che porta dritta dritta alla persona
al suo rispetto, alla sua dignità.

Canzone d'amore

Ieri ho incontrato la luna.
Le ho chiesto quanto costa il sole.
Mi ha sparato una cifra da capogiro.
E chi se ne frega? Mi sono detto!
Con sacrificio, pagherò a rate ho pensato:
ma io voglio comprarti il sole!!!

Questo amore grande

Chi capirà questo amore grande, nato di nascosto
così severo nelle regole del cuore, per gli altri fuori posto?
Nessuno mai sarà in grado di scardinarlo, dici.
Nessuno – tranquilla patatina – metterà mano fra le sue radici.

Stella

Sei la stella
più bella
dell'universo
ed in te mi son perso.
Baciami allora amore
di notte col tuo splendore.

Quando è sera

Soprattutto quando è sera sento che mi manchi.
Chiuso in casa ti penso, massaggiandomi i piedi stanchi.
Così pesante, prima del sogno, è la sera
amore, è a sera che l'anima si dispera.

Può finire anche domani

Può finire anche domani
amore. Non lo dico per procurarti dolore.
Vieni qui e stringimi le mani.
Lo sai che scherzo. Che voglio solo il tuo cuore.

Sogno d'amore

Proteggimi, anima mia
in un punto del tuo cuore
mi basta un angolo nascosto.
Tienimi lì
e vieni a trovarmi
di tanto in tanto.

Quando vorrai
potrai baciarmi ed amarmi
farmi sentire
quanto piena è la vita
anche se mai forse sarò l'uomo
che sempre sogno d'essere per te.

Gli occhio tuoi sognanti

A fissarli d'incanto
gli occhi tuoi sognanti parlano d'amore
lasciano i profumi della primavera in fiore
pronti a convincermi che sei uno schianto.

Il sole

Ti hanno raccontato una bugia, lo sai tesoro?
Il sole non c'è soltanto durante il giorno!
Tu che sei il mio sole
se mi fossi accanto la notte
faresti risplendere tutto:
me compreso, amore!

Ogni giorno

Al sol pensiero ogni giorno che incalza
il cuore mio per te sobbalza...

Lettura critica

Fulvio Castellani

Le poesie di Maurizio Zanon sono dei flash sonori o, se preferiamo, delle testimonianze graffianti di colloqui e d'attese nel segno di un amore a trecentosessanta gradi.
Non c'è assolutamente astrusità nel suo dire, anzi i versi denotano una ragionata saldatura tra pensiero e sogno, tra l'essere e il brivido che emana un volto amico, uno sguardo amico, un abbraccio, un'emozione, un sentire "che mi manchi"...
C'è gioia e felicità nel suo veicolare assenze e presenze, nel suo dire e suggerire.
E questo non fa che avvalorare la pienezza dei suoi sentimenti ed il gioco traslucido di un animo portato a dialogare, a leggersi...
Una poesia, pertanto, dalla quale si può captare profumi di primavera e serenità in un accavallarsi di baci, di comprensioni e di giorni che incalzano sospinti da palpiti irreversibili.


autore
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza