Servizi
Contatti

Eventi


Note critiche a
Poesie a mezz'aria

Giorgio Bárberi Squarotti
Torino 5 aprile 2009

Caro Lucio,
con molta gioia e altrettanta ammirazione leggo in questa ambigua primavera la tua nuova raccolta di versi. La tua poesia è sempre più profonda e maestrevole: le due sezioni "Legami" e "Trittico per l'una" sono, in particolare, bellissime, esemplari. Le guardo e riguardo come una lezione di verità. Grazie del dono.

° ° °

Guglielmo Peralta
19 marzo 2009

Uno "scrigno" di poesie da cui si effondono e si respirano en plein air le "amarevoli" impressioni della mitica età dell'infanzia. «A mezz'aria», fra terra e cielo, è la dimora ‘soale', che custodisce i ricordi, nostri lari, offrendoci riparo,protezione e nuova linfa contro la cruda realtà. Transitare è andareoltre i luoghi abituali e sofferentidella quotidianità per ritrovare l'u-topia dell'infanzia. Ė' stare "a mezz'aria" tra realtà e mito, tra tempo ed essere, tra vita (fatica e appagamento dell'esserci, del divenire) e sogno (recherche, "ancestrale memoria" da "assaporare"). Transitare è, ancora, sostare, abitare, nelle intermittenze, le stanze del cuore. Dai "Transiti" alle "Stanze" è un movimento circolare, un «moto alla chiarità» nello specchio agiografico dell'anima, dove le figure familiari (persino i gatti) appaiono santificate.

° ° °

Roberto Raieli
Lucio Zinna: spesso appartato, sempre libero
in: Linfera, n. 8, marzo 2010

Fuori da linee e da circoli, lontana da strutture preconfezionate e precondite, a disagio in gruppi e sodalizi almeno quanto il suo autore, la poesia di Zinna si muove libera tra sapori classici e asprezze innovative. Se è innegabile l’omaggio ai temi e alle immagini della terra madre, degli affetti quotidiani, questa poesia si accosta a essi sinceramente, e altrettanto sinceramente si discosta quando nota l’inadeguatezza dell’atteggiamento al messaggio da comunicare, rifiutando parole e ritmi armoniosi e retorici per dettati più netti e taglienti. Così, l’autore, vede dalla ‘giusta distanza’ ogni cosa, alta o bassa, che lo circonda, rappresentandola con il tono che più gli aggrada.

autore
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza