Servizi
Contatti

Eventi


Una scrittura illuminata e profetica dettata dall'amore che l'autore ha per l'intero cosmo  Cito: "Si dedicato esclusivamente a una versione moderna del poema epico, in cui l'esplorazione dei problemi esistenziali dell'uomo di oggi si accompagna a una scrupolosa attenzione verso la nostra tradizione linguistica". Concordo con Sandro Gros-Pietro quando dice in prefazione che Scarselli un poeta ecologico. Ma vi dir di pi: la sua ricerca dettata e quasi imposta dall'amore che egli nutre per tutte le forme di vita. Cito da pag. 73:"le felici creature del bosco | non desiderano mai niente altro | che di essere alberi ed erba, | nascere e rinascere dalla terra | anche dopo la morte dei figli | e i figli dei figli, non essere | nient'altro che humus nutritivo | per le nuove creature, e poi polvere | dispersa dal vento fra le zolle | secondo il volere di Dio.

Non c' niente da aggiungere all'opera di Veniero, concludo con le parole di Gibran:"E se volete conoscere Dio, non siate solvitori di enigmi...Lo vedrete sorridere nei fiori, e sulle cime degli alberi sciogliere carezze". Una scrittura dunque quella di Scarselli che penetra attraverso porte del cuore per giungere come rugiada a dissetare le nostre anime stanche ma felici di una vita che si rinnova all'infinito, come la sua parola.

Recensione
Literary 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza