Servizi
Contatti

Eventi


Navicello Etrusco

Il poeta Roberto Mosi sulle tracce di una civiltà dal fascino senza tempo

Toscana Nuova
11/20 pp. 39

Un tratto di mare, quello tra Populonia e Follonica, apparentemente breve, che vediamo solcato nella suggestiva raccolta poetica di Mosi da un navicello etrusco, simbolo di una civiltà per molti versi misteriosa e modernissima, di cui alcuni di noi portano tracce ancora importanti nel proprio DNA.

Un viaggio a tappe che ha il sapore di un intimo nostos memoriale, capace di mettere in comunicazione passato e presente, facendoli camminare ora parallelamente, ora confondendoli in un abbraccio di a-temporalità, espressione di quella domanda aperta che attanagliava già gli antichi sacerdoti etruschi – “alla prossima tempesta / comprenderemo, forse, / la volontà degli dei” – e laicamente interroga oggi le generazioni che calpestano quella stessa terra e navigano le medesime onde: quale futuro – esiste un futuro – per l’uomo?

Lo specchio di Turan e L’Ombra della sera, che alludono rispettivamente alla stagione di luminosa rinascita personificata dalla dea etrusca della fertilità e alla filiforme statuetta così denominata da D’Annunzio che ne colse l’evidente similarità con le forme disegnate dal crepuscolo, titolano le due sezioni in cui si divide la raccolta. In realtà, anche le sezioni comunicano tra loro, non si risolvono in un gioco oppositivo di luce e ombra, ma convivono riportando a galla singoli particolari di una sostanza unica anche quando essa ha il sapore dell’ossimoro (“La spiaggia si è riempita / di squillanti ombrelloni / … Il silenzio e il rumore del mare / padroni del mondo”).

Paesaggi, storia e mito decantano nell’anima e nel pensiero del poeta aprendosi a un epos moderno, che attraversa “glorie del passato” e “mari tempestosi della storia”, dove “il rischio del naufragio è sempre possibile”, che “indaga con delicatezza vette di gioia o abissi d’angoscia dell’essere umano affinché la luce del rinnovamento alimenti la speranza di un futuro migliore” (come ben definito nel video di presentazione della raccolta, https://www.youtube.com/watch?v=-dn2XMqax0E).

Un viaggio che racconta i fasti e la fine della ricca Populonia, il fascino misterioso delle fonti e della Buca delle Fate, episodi truci di storia medievale e la desolata descrizione di quel “terzo paesaggio” – spenti gli altiforni di Piombino –, di quell’insieme dei luoghi abbandonati dall’uomo, “residui dove nascono cose nuove, / idee nuove, forze nuove. No. / Potrebbero nascere / ma non è detto che nascano”. Fino ad approdare alla denuncia sociale del dramma che riguarda i fenomeni migratori e la responsabilità di continuare l’opera di Dardano che “piantò germogli di vita / fra popoli diversi” i n quel mare che dovremmo considerare oggi più che mai porto accogliente di tutta l’umanità.

Una riflessione affidata a una sintesi di linguaggio di grande potenza espressiva, in cui versi brevi e frequenti enjambement, metafore e sinestesie pesate rendono precisi fotogrammi di una storia complessa e partecipata, orchestrata in una coloritura di immagini e suoni di pregiata suggestione evocativa, che riecheggiano a lungo in chi è disposto ad ascoltare e accogliere il canto del poeta.

Una ricerca di identità che dopo Navicello Etrusco ha impegnato Mosi in un percorso in fieri il cui frutto maggiore è l’e-book “Il Golfo di Baratti. Poesia e Misteri” (ed. Il Foglio: indirizzo: https://issuu.com/deathofnoise/docs/golfo_di_baratti_last_1) e che vedrà come prossimo appuntamento la presentazione del libro a Firenze, presso il teatro L’Affratellamento, via G. Orsini 73, nell’ambito del Ciclo “Come non essere Poesia”, all’inizio del prossimo anno 2021.

° ° °

* Roberto Mosi, Navicello Etrusco. Per il mare di Piombino, Edizioni Il Foglio Piombino2018.
Prefazione di Fabio Strinati. Postfazione dell'autore - pp. 70, prezzo: € 10,00

* Video presentazione di V.G.C. Bazzechi: YouTube (https://www.youtube.com/watch?v=-dn2XMqax0E)

* Recensioni di: Michele Brancale - Mariagrazia Carraroli - Arrighetta Casini - Anna Grazia D'Oria - Fabio Faggella - Luciano Nanni - Silvia Ranzi - Lorenza Rocco - Claudia Manuela Turco - Umberto Zanarelli

* Immagini dal Libro e di Baratti in: “Literary” 17.7.2020 http://www.literary.it/occhio/dati/mosi_rob/2020/28-il%20golfo%20di%20baratti/golfo_di_baratti.html

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza