Servizi
Contatti

Eventi


Gabriella Frenna nativa di Messina, risiede fin dall'infanzia a Palermo, ma discende dalla città dei templi, Agrigento; questa ennesima opera Arcano splendore comprende 50 poesie ed è impreziosita dalla riproduzione di opere mosaicali: dodici all'interno in bianco e nero, e due nelle copertine, prima e quarta, del Maestro Michele Frenna. Testo e traduzione inglese a cura di Renza Agnelli; la prefazione è di Giovanni Campisi, il quale dice, molto sobriamente, che Gabriella ha condotto una "indagine spirituale ovvero cammino interiore, intrapreso sin dalla giovane età, mediante l'attenta osservazione delle evoluzioni artistiche del padre".

Diciamo subito che Arcano splendore è omaggio all'opera del Genitore e un inno alla loro terra di Sicilia; aggiungiamo che Gabriella integra l'opera musiva di Michele con la propria ispirazione, sintetizzando in due versi il suo pensiero: "Una poesia per la vita" | non c'è augurio più bello". (p. 9). La poesia sta laddove riusciamo a percepirla, in tutte le sue manifestazioni; perciò seguiamone le orme, sì da beneficiarne anche noi. Le poesie svincolate da regole metriche o di rima, proseguono con passo spedito; alcune di esse sono il seguito di altre, come a sottolineare che unico è il filo conduttore.

L'interpretazione ci educa alla comprensione delle opinioni altrui e, in questo caso, del genio riflesso dell'Artista. La Nostra ci indica la maniera di come accostarsi: "Lo sguardo del cuore" coglie un "messaggio d'amore", nel contempo "Lo sguardo interiore | carpisce il messaggio" (23). Estasiata lei stessa avverte: la poesia musiva "Diffonde un messaggio | d'amore e di pace | con il racconto che affiora | dalla visione del mosaico." (25), così da scoprire "Arcane armonie | ... | i ricordi emergono | ... | con sensazioni arcane | ... | la pace e l'amore | si diffondono nei cuori." (29); così, per esempio, l'Agave, mosaico riprodotto, è pianta di cui "il paesaggio ridonda"; "la terra siciliana risplende | coi suoi ineffabili odori, "(19).

Non uso il corsivo per i versi dal contenuto notevole. Spiega, perché no?, la lettura di un mosaico: occorre un animo soave per rilevare il messaggio, la "arcana malia" di "Girgenti, terra ricca di storia." (41) che richiama i ricordi della fanciullezza ivi trascorsa, così "i mosaici rivelano i giorni più belli | la vita trascorsa...  | tra i giochi di bimbo e il calore familiare. " (45), giochi al nascondino fra i templi. Rivolge un omaggio alla città che l'accoglie, Palermo "terra ridente" dalla `frizzante aria della conca d'oro'; oppure al mare che accomuna Agrigento e Palermo, ed anche Messina. Si osservi l'allegria dei bambini a carnevale; quanto sia "Natale parola magica "a San Calogero di Naro; quanta aspirazione alla Pace.

Gabriella Frenna osserva con ammirazione, come in Sicilia tutto appaia con arcano splendore: come il mare, il luccichio del sole, lo scirocco in estate che si sposa con il corpo; intorno è una "arcana quiete"; i "disegni arcani" dei gabbiani alleviano gli animi dei bagnanti; ed anche i "disegni arcani" delle nuvole: tutto è volto a creare "arcane sensazioni" della nostra esistenza. L'arcano risplende in tutte le opere musive: così l'Angelo rappresentato non è solo una figura, ma sta a significare tutti i popoli riuniti, manifestando la fede dell'Artista-padre; così pure "Santa Maria della Speranza" è "arcana tenerezza" (91); così la città di Medugorje, il cui percorso pietroso conduce alla Croce, simbolo di Pace; così gli "Intrecci d'anime" costituiscono "vibrazioni cosmiche"ed anche un "arcano destino".

Ammirando le opere musive il fruitore attraversa vari gradienti, dal sorpreso allo stupore, dalla meraviglia alla ammirazione, dalla visione di insieme al particolare, diventa attento alla critica, si lascia trasportare dalle soavi raffigurazioni. Il sorriso quand'è sincero non muta nella vita, svela l'animo; un sorriso artefatto può trarre in inganno; ma la serenità che traspare dalle immagini, suggerisce desiderio e speranza d'amore. Tutto questo trasmettono i due Frenna.

Recensione
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza