Servizi
Contatti

Eventi


La magia di esistere

Emozioni Amore e Vita: gli ingredienti fondamentali della poesia di P. Montalto

Intervenendo sul libro La Magia di Esistere di Pasquale Montalto vorrei trasmettere anzitutto la mia emozione, amalgamandomi così alle parole di un linguaggio nuovo, come l’amore che è trattato nel testo di poesie. Mi emoziona quando Pasquale, che conosco da tanto tempo ed è mio carissimo amico, ci parla con il linguaggio poetico dell’amore. La sua poesia è un cammino di magia. Una poesia che dice qualcosa e che fa vibrare il cuore, e mi emoziona.

Come altri libri di Pasquale Montalto, anche per questo l’ho letto subito per intero e poi vi sono ritornata in punta di piedi, per assaporarlo e gustarlo con calma. Ho allora potuto sentire l’aprirsi di un universo nuovo in cui perdermi. In quest’universo trovo anzitutto la Vita, la vita che si nasconde e che l’Autore vive sulla propria pelle. E mi ritrovo nei suoi versi, in queste emozioni. Attraverso la sua poesia scopro delle parti mie, e mi indicano un cammino. Con la poesia Pasquale riesce a passare delle emozioni che servono: la parola giusta da cercare e trovare, per fare qualcosa di nuovo, per creare. Ed è come far brillare un diamante.

Mi colpisce il suo modo di entrare in punta di piedi nell’universo delle emozioni, nei sentimenti dell’essere umano. Queste poesie mi accompagnano, come nella lettura di Il Piccolo Principe di Antoine De Saint-Exupèry, alla scoperta di mondi diversi, e lo fanno con umiltà e saggezza. Una poesia che piace perché parla d’amore e va ad ammorbidire la voce del cuore, volta anche a riconciliare e mettere insieme mente, pancia e spirito. E come un vero maestro di musica il poeta riesce infine ad armonizzarle e sintetizzarle sapientemente.

Pasquale Montalto è una persona speciale e semplice, da cui nasce la bellezza delle sue poesie. Egli è maestro di creatività e che sa ben gestire le tecniche del gioco, che usa nella sua professione. E come in un gioco, dopo aver letto le sue poesie, ho messo insieme alcuni suoi versi significativi, come a voler raccogliere l’anima stessa del poeta. Ecco cosa scrive Montalto:”Sono una persona, | in cerca di saggezza, | semplice e non banale, | che ha scelto | e non da ora | la poesia, come potenziale | per espandere la vita (…); di me parlano | i fatti della vita, | che seguo peregrino | e con grande accordo (…); ritrovare la parola, | la parola giusta, | che continuamente cerca | il punto illuminante dell’esempio (…); la mia vita, se la racconto, | potrò conoscerla per intero; | per questo navigo | verso la terra dei Feaci, | dove potrò incontrare Alcinoo | e i tanti talenti della sua reggia (…); attimi di magia, | dove tutto può accadere, | il dialogo e l’incontro”.
Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza