Servizi
Contatti

Eventi


Carmelo Ciccia

Gli Scrittori che hanno unito l'Italia

Sintetica rivisitazione della letteratura italiana nel 150° dell’Unità (1861-2011)

Libraria Padovana Editrice / Literary 2010

Edizione revisionata nel 2015

© Tutti i diritti riservati

Introduzione

Questo lavoro, richiesto dalla casa editrice all’autore in occasione del centocinquantenario dell’Unità d’Italia (1861-2011), è una sintetica rivisitazione della letteratura italiana tendente a coglierne l’aspetto unificante. Il fatto che, grazie alla scuola unitaria, milioni di persone di varie regioni e generazioni conoscessero, imparassero a memoria e recitassero i passi più significativi delle stesse poesie, e si riconoscessero italiani in esse, costituiva nella sua coralità una forma d’espressione dell’unità nazionale. Così può dirsi per tutti gli scrittori: hanno unito l’Italia non soltanto quelli che hanno caldeggiato e materialmente procurato l’unità politica dell’Italia o che ad ogni modo hanno contribuito a saldare il sentimento nazionale, anche mediante la ricerca e l’uso d’un’unica lingua, ma pure quelli che col loro prestigio hanno dato lustro all’Italia, rendendola grande e facendo sì che ognuno di noi possa dirsi italiano in considerazione del fatto che essi appartengono alla nostra stessa patria.

La rassegna va dalla scuola poetica siciliana, che per prima si pose il problema dell’unicità della lingua letteraria italiana, fino al Novecento, ivi compreso il fervido periodo della Resistenza. Ovviamente particolare risalto è dato agli scrittori del Risorgimento, molti dei quali patrioti, combattenti e caduti per l’Unità, dei quali si citano celebri versi.

Il libro si conclude con un’appendice in cui è riportato il testo della commemorazione ufficiale del centenario dell’Unità d’Italia tenuta dall’allora giovanissimo autore nel 1961.

Si confida che il lavoro possa essere utile a quanti amano l’Unità d’Italia, ed in particolare agli studenti, i quali potranno capire quanto sia prezioso il bene di tale Unità, così lungamente sognata e perseguita.

Carmelo Ciccia

° ° °

Carmelo Ciccia è stato assistente universitario, docente di lettere e preside di liceo, per molti anni a Conegliano (TV), città dove risiede e dov'è presidente del locale comitato della Società Dante Alighieri. Ha pubblicato una sessantina fra libri e opuscoli, specialmente di saggistica e critica letteraria, anche in latino. È stato tradotto in francese, inglese, neogreco e giapponese. Un suo racconto, tradotto in inglese, è stato trasmesso dall’emittente radiofonica BBC di Londra. Più volte si è occupata di lui la RAI; e nel 1992 egli ha partecipato, quale esperto, alla trasmissione di Radiouno in diretta da Roma “Alla ricerca dell’italiano perduto”. Collabora a molti giornali e riviste, è conferenziere e dantista, e nel 2004 ha commemorato in latino il Petrarca alla Fondazione “Latinitas” di Roma. Anche la stampa italiana ed estera si è occupata spesso di lui. Fra i riconoscimenti annovera vari primi premi per la saggistica, la medaglia d’oro della città di Conegliano, due premi della cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’onorificenza di “Benemerito della scuola, della cultura e dell’arte” (1 ^ classe, medaglia d’oro), concessa dal presidente della Repubblica.

° ° °

Nota dell’editore

La nostra casa editrice, particolarmente impegnata verso i letterati attraverso il portale Literary.it, non poteva lasciar passare nel silenzio il 150° anniversario dell’ Unità d’Italia. Pensiamo di aver raggiunto il nostro obiettivo con questo piccolo quadro sinottico che, non pretendendo di essere esaustivo, vuole solamente ripercorrere la storia letteraria al fine di non lasciare all’oblio del tempo personaggi che tanto, alcuni con la vita, hanno dato pur in modi diversi all’idea di Italia e dell’unificazione dell’Italia sia sul versante linguistico-letterario che sul versante politico.
Ringraziamo Carmelo Ciccia che, provenendo dal mondo della scuola, ha saputo mettere in luce in modo sintetico fatti, opere e autori ai quali noi oggi e domani tanto dobbiamo e dovremo nel nome dell’Italia.

Giampietro Tonon

° ° °

Indice generale

01 - I fattori dell’unità d’Italia

02 - Le origini della lingua letteraria italiana

03 - Dante, Petrarca, Boccaccio e altri prosatori

04 - Il Rinascimento

05 - Le poetesse del Rinascimento

06 - La questione della lingua unitaria

07 - Il Barocco e l’Arcadia

08 - Filosofi, scienziati, eruditi, avventurieri

09 - L’Illuminismo

10 - Goldoni, Parini, Alfieri

11 - Neoclassicismo, Preromanticismo, Romanticismo

12 - Romanticismo e Risorgimento

13 - La Scapigliatura

14 - Realismo, Naturalismo, Verismo

15 - Il Decadentismo e le sue diramazioni

16 - Storiografi, critici, filologi e filosofi

17 - Poeti e prosatori intorno alle due guerre mondiali

18 - Conclusione
Appendice / L’unità d’Italia: sogno e realtà

19 - Note

20 - Elenco delle persone nominate

21 - Bibliografia

° ° °

Finito di stampare nel mese di Ottobre del 2010
presso la Cleup di Padova

Materiale
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza