Servizi
Contatti

Eventi


Nonostante il corpo dei caratteri piccolissimi che disturba e di molto il lettore, la raccolta di racconti ivi presentata da Luciano Nanni non nuovo ad esperienze letterarie, ha il merito di creare suggestioni ed atmosfere differenti e talvolta suggestive secondo l’ambientazione del racconto stesso. Sarà anche ovvio ma è bene ripeterlo che, pur avendo ognuno di tali un’unità in sé, variano in fattura calligrafica: non tutti, in breve, posseggono la medesima qualità. Stupisce che Nanni, così attento e minuzioso, è un appunto benevolo, si lasci sfuggire un errore così banale in Petit. In realtà il nome è francese, significa nel contesto”piccola” onde per cui la” e “finale andrebbe aggiunta e chiamarsi quindi Petite, anche per ovvie ragioni che qui non staremo ad elencare, essendo tale non una disamina ma una breve nota di lettura.

Varie influenze ed istanze confluiscono in codesti racconti che coprono un lasso di tempo di ben cinque anni (1999-2006). E’ indubbio che in certi si riscontra una prolungata «rêverie» che sospende quasi il ritmo narrativo, facendo piombare il lettore in certe, ripetiamo ad nauseam, atmosfere di illo tempore (vedi L’origine in cui si respira aria tipica di certi romanzi russi fine ottocento, primi novecento). Nell’insieme il libro ha una funzione stimolante l’immaginazione del lettore in quanto il gioco narrativo è annodato su registri del reale, dell’onirico e della pura finzione o del desiderio immaginario comunque.

Di rilievo e di un certo effetto, che secondo chi scrive, si erge, anche per sapere sintetizzare le doti suaccennate, e per giunta ben compito ed ineccepibile, senza lungaggini, il racconto Lia. Vi sarebbe da fare un’analisi approfondita, lo meriterebbe sul serio anche per tanti risvolti extra linguistici, meta letterari in genere. Il libro succitato andrebbe a mio avviso letto non solo per tale racconto che ha indubbiamente un fascino indubbio ma anche perché l’opera, nel suo insieme, merita.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza