Servizi
Contatti

Eventi


Gate, gate, gate

La poetessa Maria Antonia Maso Borso, nata a Milano da genitori veneti, residente a Treviso dal 1961, alla preziosa collana con le precedenti quattro raccolte di sue poesie, aggiunge ora una nuova perla Gate, gate, gate (gatarigole-solletico), pubblicata dalle Edizioni del Leone, fotocomposizione Cooperativa Sociale Solidarietŕ Onlus (pagine 290, euro 19.00), con la stupenda prefazione di Paolo Ruffilli.

Il dialetto č di Cartigliano, nel Vicentino, mescolato al parlato trevigiano, con traduzione italiana.

Memoria ferrea, quella di Maria Antonia Maso Borso: ricordi di vita popolare e poesie di grande forza, intense, dall’impronta spontanea e apertamente schietta (pane al pane).

La breve filastrocca che richiama il titolo del libro: “Manina bčla / fata a penčlo / dove sito sta / dala nona / cossa gheto magnŕ / polenta e late / gate, gate, gate” č delicata come la cordiale ed affettuosa Nota iniziale della sensibile autrice.

Voce del cuore, vibrazione, palpito. E canto d’amore.
Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza