Servizi
Contatti

Eventi


Notazioni estemporanee e varietà 2 - Recensioni e articoli d’arte

Notazioni estemporanee e varietà di Pietro Nigro non si può definire un “libro” in senso stretto, non si configura, infatti, come un’opera unitaria dal punto di vista dei contenuti. Notazioni estemporanee e varietà si può, invece, definire, come lascia già intuire il titolo e come rileva acutamente anche Pasquale Francischetti, nella prefazione: “un vero e proprio diario culturale, dove Nigro registra sia documenti della vita pratica sia della vita spirituale, in cui mostra una profonda consapevolezza tecnica dell’uso delle immagini e delle figure retoriche.”

Il volume è diviso in due sezioni. La prima riunisce una serie di recensioni ed introduzioni, stese da Nigro ad opere di poesia e di saggistica, nel periodo 1979-2005, la seconda contiene una raccolta di articoli su pittori contemporanei e mostre d’arte.

In particolare, nella seconda parte del volume, Nigro esamina il percorso artistico del pittore Giovanni Iurato, seguendone con i propri articoli le esposizioni, realizzate in un arco di tempo che va dal 1978 ad oggi.

La maggior parte degli articoli di Nigro si riferisce, tuttavia, ad un ambito geografico ristretto: riguarda, infatti, quasi esclusivamente i pittori che hanno esposto, nel corso degli ultimi trent’anni, le proprie opere presso il centro culturale “Il portico” di Pachino (Siracusa).

Questo volume ha, quindi, il merito di mettere insieme del materiale che altrimenti sarebbe rimasto disperso (o, secondo la definizione di Gilberto Coletto, “dissipato”) in diverse riviste, divenendo, perciò, per i potenziali lettori, difficilmente fruibile.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza